menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Castelfranco Veneto (Foto d'archivio)

L'ospedale di Castelfranco Veneto (Foto d'archivio)

Neuropatie, focus nel fine settimana all'ospedale San Giacomo

Ereditarie e disimmuni: i massimi esperti nel campo delle neuropatie si sono dati appuntamento a Castelfranco Veneto sabato 30 novembre. In Italia oltre 30mila casi

Subdole, lente ma invalidanti. Possono essere definite così le neuropatie, e cioè le patologie o le condizioni cliniche in grado di alterare la funzionalità dei nervi dell'organismo.

A queste malattie è dedicato l’incontro in programma sabato 30 novembre presso l’aula A dell’ospedale San Giacomo di Castelfranco Veneto: “Un altro appuntamento di valore al San Giacomo che sicuramente farà scuola” sottolinea Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana nel ringraziare gli organizzatori e i relatori. Un incontro per pazienti e medici organizzato dall’associazione CIDP Italia Onlus e dall’associazione ACMT-Rete per la malattia di Charcot-Marie-Tooth. grazie al Reparto di Neurologia dell’Ospedale di Castelfranco Veneto (Treviso) e al patrocinio di Ulss 2. Al centro dell’incontro sia le neuropatie ereditarie, con un’incidenza di 40 casi ogni 100.000 abitanti, che le disimmuni acquisite, con un'incidenza di 3-4 casi su 100mila. Si stima che in Italia ci siano circa 30mila persone a soffrire di tali patologie. Se per le prime le cause sono da ricercare nelle mutazioni o alterazioni del DNA, per le seconde, invece, la causa è rappresentata da un’aggressione del sistema immunitario contro gli antigeni del nervo periferico con varie manifestazioni cliniche, includendo oltre alla sindrome di Guillain-Barré (GBS) e la polineuropatia cronica infiammatoria demielinizzante (CIDP), la neuropatia motoria multifocale e la sindrome di Lewis Sumner).

L’appuntamento si aprirà con i saluti della dottoressa Alessandra Cappelletto, direttore della Direzione medica dell'ospedale di Castelfranco Veneto, del dottor Domenico Marco Bonifati, direttore dell’Unità operativa complessa di Neurologia Neurologia Osp. di Treviso, del dottor Bruno Marini, direttore facente funzione dell’Unità operativa complessa di Neurologia dell’ospedale di Castelfranco Veneto, e della dottoressa Lelli Stefania, responsabile dell’Unità operativa semplice di Neurofisiologia dell'Unità operativa complessa di Neurologia di Castelfranco Veneto. Durante l’incontro interverrà la professoressa Chiara Briani, Clinica Neurologica dell’Università di Padova, con un intervento su diagnosi, terapie e prospettive future per le neuropatie infiammatorie. Il professor Gianmaria Fabrizi, Clinica Neurologica dell’Università di Verona, affronterà gli stessi temi ma per le neuropatie genetiche. La dottoressa Annamaria Ferrarini dell’Unità operativa complessa di Neurologia dell’ospedale di Treviso  spiegherà come si ottiene l’esenzione per patologia rara. Infine, spazio ai pazienti, con gli interventi di Moira Bressan per CIDP Italia APS (CIDP, Guillain-Barré, MMN, Lewis-Sumner) e di Emiliano Conte per ACMT RETE ODV (per la malattia di Charcot-Marie-Tooth).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento