menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Ostetricia: il punto nascite di Vittorio Veneto riaprirà a ottobre

Il distretto sanitario di Asolo tornerà alla normalità solo in autunno. A Vittorio Veneto il punto nascite riaprirà a ottobre. Per i ginecologi un nuovo concorso a settembre

VITTORIO VENETO Sembra destinato a sollevare numerose polemiche l'annuncio ufficiale dell'accorpamento estivo dei punti nascita di Castelfranco e Montebelluna, a cui si è da poco aggiunta la chiusura momentanea del reparto di ostetricia a Vittorio Veneto che tornerà operativo solo in autunno.

“E’ necessario sottolineare che per la nostra Azienda le priorità sono la sicurezza dei cittadini che accedono alle cure ed il rispetto dei diritti dei medici come da sollecitazione dei loro sindacati – sottolinea il direttore Francesco Benazzi – La verità è che per garantire un equilibrio e una sana continuità del servizio di ostetricia ginecologia nel distretto di Asolo da aprile sono stati coperti dei turni con medici di Oderzo, mentre nel mese di giugno sono intervenuti anche i colleghi di Conegliano e Vittorio Veneto. Specialisti che devono lavorare senza eccessivi carichi di lavoro. Ciò per non compromettere la sicurezza dei pazienti”. Pertanto è un dovere oltre che un diritto rispettare i periodi di riposo necessari per svolgere la propria professione senza aumentare gli standard di rischio. L’Ulss 2 si sta quindi muovendo proprio nel rispetto dei diritti dei suoi dipendenti: “Spetta all’azienda la programmazione ed è logico che questa va assicurata su tutto il territorio della stessa. Mi fa specie intervenire su una lettera che potrebbe essere solo una strumentalizzazione a danno proprio dei nostri bravi ginecologi che lavorano nel Distretto di Asolo”. Intanto, è già certo che il punto nascita di Vittorio Veneto aprirà a ottobre, mentre a settembre a Castelfranco e Montebelluna tutto tornerà nella normalità con la piena garanzia del servizio. Sempre a settembre, come da programma dell’Ulss 2 Marca trevigiana, si svolgerà infine il tanto atteso concorso per l’assunzione di nuovi ginecologi e nel caso si applicherà l’Istituto della rotazione dei medici per garantire l’adeguata turnazione del personale in servizio nei vari distretti della provincia di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento