menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casi Covid in aumento, l'Ulss 2 pronta a riaprire 36 posti al San Camillo

Per far fronte alla nuova ondata di contagi il Direttore Generale Francesco Benazzi pensa anche all'apertura di ulteriori 20 posti all'ospedale di Conegliano

Nella Marca, così come in tutto il Veneto, continuano ad aumentare i contagi legati al Covid nonostante l'avvio della campagna vaccinale. Proprio per questo motivo, nelle ultime ore il Direttore Generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi, si è recato presso l'ospedale di Conegliano dove, di concerto con la Direzione sanitaria, sta valutando l'imminente ipotesi di aumentare ad ulteriori 20 i posti Covid nel nosocomio (sui 24 già aperti in precedenza). Allo stesso tempo, per quanto riguarda Treviso, nella mattinata di giovedì il Dg Benazzi incontrerà i referenti dell'ospedale San Camillo. In questo caso, l'obiettivo è quello di riapire i 36 posti Covid disponibili.

Per quanto invece riguarda i vaccini, se nelle prossime settimane arriveranno nel numero promesso dall'Ue e dal Governo, l'Ulss 2 è pronta a garantire 60mila dosi a settimana a partire da fine marzo. «Un'operazione, questa, che sarà possibile solo con l'aiuto importantissimo dei medici di famiglia. Come azienda sanitaria, poi, vogliamo arrivare al prossimo mese di luglio avendo garantito almeno la prima dose a tutti i cittadini di Treviso - dichiara Benazzi - Così che magari si possa tutti passare un'estate più tranquilla».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento