Salute Castelfranco Veneto

Ospedale San Giacomo di Castelfranco: gli studenti esempio di solidarietà

Dal Liceo Giorgione è partita una raccolta fondi per l’acquisto di strumenti e presidi per l’ospedale castellano

“Essere testimoni del percorso di generosità dei nostri studenti fa davvero bene al cuore e mi dà la conferma del valore di queste generazioni che sanno davvero fare rete anche per donarsi e donare dimostrando un grande senso civico. Un grazie di cuore a loro, ai loro Dirigenti scolastici, ai loro professori e senza dubbio alle loro famiglie”. E’ questo il commento di Francesco Benazzi, direttore generale dell'Ulss 2 Marca trevigiana che ha ricevuto al padiglione Kappa, nella sede della direzione dell'ospedale San Giacomo, una delegazioni di studenti del Liceo Giorgione formata dai rappresentanti Elena Borsellino e Marco Comacchio.

“Nel corso del primo lockdown ci siamo sentiti in dovere di dare un segno della nostra presenza e così abbiamo lanciato una raccolta fondi destinata all'ospedale San Giacomo – raccontano gli studenti facilitati in questo percorso solidale dalla prof.ssa Silvia Gallo e da altri valenti insegnanti – La nostra proposta è stata subito accolta da tutti gli studenti delle scuole superiori di Castelfranco Veneto. Inizialmente abbiamo raccolto dei fondi per acquistare dei presidi medicali e mascherine. Successivamente abbiamo consegnato dei saturimetri ad inizio estate ed, infine, a conclusione di questa iniziativa abbiamo consegnato al reparto di Medicina un tablet utile per la comunicazione tra pazienti e famigliari”. A ricevere gli studenti con il DG Benazzi, c’erano anche Alessandra Cappelletto e Sabina Villalta, rispettivamente direttore medico dell’ospedale e primario del reparto di Medicina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale San Giacomo di Castelfranco: gli studenti esempio di solidarietà

TrevisoToday è in caricamento