rotate-mobile
Salute Pieve di Soligo / Via Luigi Lubin

Pieve di Soligo, nuovi ambulatori di Reumatologia e Medicina dello sport

Importante ampliamento per il distretto sanitario gestito dall'Ulss 2 e diretto dalla dottoressa Piera Bonato. «Servizi più comodi e pratici per i residenti del Quartier del Piave»

Nel distretto di Pieve di Soligo (sede di via Luigi Lubin) l'Ulss 2 ha aperto in questi giorni due nuovi ambulatori di Reumatologia e Medicina dello sport.

I due ambulatori

Nell'ambulatorio di Medicina dello sport saranno effettuate sia prime visite sia visite di controllo: gli obiettivi centrali dell’ambulatorio saranno quelli della tutela sanitaria della attività sportiva agonistica, al fine di escludere nella popolazione valutata, oltre alla presenza di patologie congenite e metaboliche, quelle a rischio di arresto cardiaco. Il paziente verrà accolto, verrà eseguita la valutazione clinica con ECG di base, test da sforzo, refertazione degli ECG, spirometria, esame urine, compilazione e consegna del certificato di idoneità. Se durante la visita verranno riscontrate delle problematiche che richiedono una valutazione di secondo livello (8-10% dei soggetti valutati), verranno pianificati gli appuntamenti degli esami da eseguire a Treviso.
L’ambulatorio di Reumatologia, attivo due giorni la settimana per prime visite e controlli,  punterà sulla diagnosi precoce, l’avvio di terapie tempestive e mirate già nelle fasi iniziali di malattia e la presa in carico appropriata ed efficace nelle fasi successive. Punto di forza di questo ambulatorio sarà il rapporto diretto tra medico di medicina generale e reumatologo che ne sarà responsabile, in quanto lo specialista di riferimento  lavorerà anche nell’Unità operativa Cure primarie del Distretto Pieve di Soligo che opera con i medici di medicina generale.

I commenti

«Questo ampliamento - spiega la dottoressa Piera Bonato, direttore di distretto - permetterà di migliorare l’integrazione ospedale/territorio, al fine di rispondere ai bisogni di salute della popolazione, avvicinando il punto di erogazione delle prestazioni al domicilio dei residenti del Quartier del Piave e ai medici di medicina generale che vi operano, migliorando il dialogo con loro».

«Alla dottoressa Bonato esprimo la massima soddisfazione e un sentito ringraziamento - conclude il direttore generale, Francesco Benazzi - per questa implementazione dell’offerta che darà un contributo anche per l’abbattimento delle liste di attesa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pieve di Soligo, nuovi ambulatori di Reumatologia e Medicina dello sport

TrevisoToday è in caricamento