menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Benazzi e Marcon al Sant'Artemio

Benazzi e Marcon al Sant'Artemio

Vaccinazioni al Sant’Artemio, Marcon: «Messo volentieri a disposizione la Provincia»

Saranno 60.000 in tutto le persone interessate, e appositamente convocate, che per i prossimi tre sabati riceveranno la vaccinazione in otto sedi sparse sul territorio

E' iniziata sabato al Sant’Artemio la prima di tre giornate dedicate alle vaccinazioni antinfluenzali in riferimento alla fascia d’età 60-64 anni dell’Ulss 2 Marca Trevigiana. Saranno 60.000 in tutto le persone interessate, e appositamente convocate, che per i prossimi tre sabati riceveranno la vaccinazione in otto sedi, messe a disposizione da Amministrazioni Comunali e, appunto, dalla Provincia di Treviso.

«Siamo in piena emergenza e appena l’Ulss2 ha chiamato, abbiamo risposto - spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – abbiamo messo volentieri a disposizione la sede provinciale del Sant’Artemio per il bene della comunità. Abbiamo ampi spazi da poter gestire in piena sicurezza. Questa collaborazione tra il dr. Benazzi, il personale dell’Ulss e della Provincia, la Protezione Civile e la Croce Rossa sta funzionando come un orologio svizzero. Quando la sinergia tra istituzioni e comunità dá prova di unità, compattezza e solidarietà, si riescono ad affrontare anche i periodi più difficili». 

artemio-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento