Tablet, pc e stampanti per lo studio dei figli: Motta di Livenza aiuta le famiglie

Pubblicato il Bando per la digitalizzazione della popolazione scolastica. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Righi ha stanziato 30mila euro

E' stato pubblicato lunedì 12 ottobre sul sito del Comune di Motta di Livenza il bando per concessione di contributi economici per la digitalizzazione della popolazione scolastica. Fino alle ore 11 del 27 novembre 2020 le famiglie mottensi potranno quindi richiedere un contributo per ll'acquisto (compresto tra il 16 agosto e il 31 ottobre 2020), con scontrino parlante, di pc fissi e portatili, tablet, stampanti e scanner per i figli iscritti a scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un piccolo grande contributo per avvicinare le famiglie alla tecnologia intesa come strumento di lavoro e ormai fondamentale anche per l'apprendimento - commenta il sindaco Alessandro Righi - Durante il lockdown ci siamo accorti che molte famiglie erano costrette a dividersi un unico dispositivo per lavorare, studiare e informarsi. Sono già attive iniziative che vanno a sostenere famiglie in difficoltà economica. Questo bando va invece incontro alle necessità di tutte le famiglie, anche quelle che sono riuscite a dotarsi con i loro sacrifici di un unico dispositivo da condividere in famiglia: l'obiettivo è quindi dotare ogni bambino mottense di un dispositivo tecnologico a supporto della sua formazione. A supporto dell'iniziativa l'amministrazione comunale ha già stanziato 30mila euro che verrà distribuita tra tutti i richiedenti aventi titolo. Il bando è uscito solo oggi, anche se ne avevamo già descritte le linee base mesi fa, in quanto abbiamo preferito, al fine di evitare inutili contrasti, attendere la definizione dell'analogo contributo statale che però va a sostenere la spesa di connessione internet e di dispositivi tecnologici in comodato attraverso gli operatori telefonici» conclude il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento