rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Scuola Castelfranco Veneto

Rinnovato per il terzo anno consecutivo l'apprendistato duale all'Ipsia Galilei

Presentata a studenti e genitori l'esperienza scuola-lavoro retribuita organizzata da Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto. Coinvolti fino ad oggi 64 imprese, 3 classi e 70 studenti

Confermato per il terzo anno consecutivo l'Apprendistato Duale presso l'IPSIA Galileo Galilei di Castelfranco Veneto. Lo hanno annunciato l'Istituto professionale e Confartigianato Imprese alla presentazione ufficiale dedicata agli studenti che intraprenderanno il prossimo anno la quarta superiore. Attiva dal 2021 presso l'istituto, l'innovativa alternanza scuola-lavoro retribuita permette agli studenti delle classi quarte e quinte degli indirizzi "Manutenzione, installazione ed Assistenza Tecnica" e "Industria Artigianato per il Made in Italy - Meccanico" di alternare ore scolastiche di lezione in aula a ore di lavoro presso imprese del territorio, aggiungere ore di lavoro presso l'azienda ospitante anche in periodi diversi da quelli "scolastici", sviluppando conoscenze ed esperienze direttamente in contesti produttivi attraverso veri e propri contratti di lavoro.

Dall'inizio della collaborazione tra Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto e l'IPSIA Galilei sono stati coinvolti 64 imprese, 3 classi e 70 studenti, che hanno alternato la loro formazione tra i banchi di scuola e le aziende, ricevendo anche una retribuzione e una contribuzione ai fini pensionistici, aspetti peculiari dell'innovativa modalità di alternanza scuola-lavoro. 

«Siamo partiti con il coinvolgimento di 23 ragazzi nel 2021 e oggi siamo arrivati a circa 70 studenti in apprendistato. Con la prima classe quarta coinvolta, ora al termine della quinta, sono state effettuate circa 15.300 ore in azienda e 10.000 ore extra-scolastiche, mentre in questo ultimo anno scolastico 2022-2023, i ragazzi delle due nuove quarte partecipanti hanno prodotto complessivamente 12.320 ore di formazione in azienda e 3.320 ore di attività lavorativa extra scolastica – ha dichiarato Maurizio Cattapan, Presidente Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto – Il fatto che gli studenti decidano di proseguire il loro percorso in azienda anche oltre i periodi scolastici sta a significare che questa relazione scuola-lavoro ci sta portando nella direzione giusta: avvicinarli alle opportunità che offrono le imprese artigiane del territorio e supportarli nella scelta del loro percorso dopo il diploma». 

Un'occasione, quella dell'apprendistato duale, che si è dimostrata una fonte di arricchimento conoscitivo a 360 gradi. «I nostri studenti stanno facendo un'esperienza immersiva nel mondo del lavoro che oltre ad affiancare e arricchire la loro formazione a scuola, li prepara in modo migliore per il futuro – ha dichiarato Rita Salvadori, Dirigente scolastico dell'IPSIA Galileo Galilei – Trascorrere un periodo significativo in azienda rappresenta anche una modalità utile per acquisire valori significativi come la responsabilità, il valore della sicurezza sul lavoro, il rispetto reciproco, il lavoro di squadra e, ovviamente, possono comprendere a che lavoro sono più affini».  

L'alternanza scuola-lavoro dell'Apprendistato duale ben risponde anche alle dinamiche del contesto demografico attuale della provincia, presentato in uno degli ultimi incontri organizzati da Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto in collaborazione con Confartigianato Imprese Oderzo-Motta e la CGIA Mestre. «La fascia più rilevante a livello di forza-lavoro (25-50 anni) è calata nell'ultimo decennio nella castellana del -17% - ha precisato Cattapan - per cui trattenere i talenti nel territorio si rivela strategico per lo sviluppo del tessuto economico e la sua competitività». 

Soddisfazione per la costante crescita del progetto anche da parte di Oscar Bernardi, Presidente Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. «A Castelfranco Veneto è stata condotta una sperimentazione strutturata dell'apprendistato duale con gli IPSIA. Il sistema Confartigianato la sta proponendo a tutti gli istituti professionali della provincia. Siamo soddisfatti che il riscontro sia sempre più positivo, sia da parte degli studenti che da parte delle imprese ospitanti che hanno dato la massima disponibilità a trasferire agli studenti competenze specifiche e misurarsi con attrezzature e macchinari all'avanguardia che a scuola non sono presenti – ha concluso Bernardi – Questa modalità di fare alternanza si dimostra la più idonea ed efficace per creare sinergia tra mondo scolastico e aziendale, puntando sulla formazione di coloro che rappresentano le imprese del domani: i nostri giovani».

All'incontro ha presenziato anche il Sindaco di Castelfranco Veneto Stefano Marcon che ha sottolineato il valore dell'iniziativa. «È un'opportunità unica che sta innescando un processo virtuoso di sinergia tra scuola e mondo del lavoro. L'apprendistato duale non solo favorisce l'occupabilità dei ragazzi e maggiori competenze, ma supporta al contempo la competitività e l'attrattività delle nostre imprese e del nostro territorio»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovato per il terzo anno consecutivo l'apprendistato duale all'Ipsia Galilei

TrevisoToday è in caricamento