Coronavirus: Cooperativa Comunica sposta tutti suoi corsi online

Il presidente Matteo Marconi: «Abbiamo sbagliato, ora il servizio è stato sospeso. Abbiamo interpretato male le disposizioni del decreto governativo»

Video lezione su come preparare i pancake

Contrordine: tutte le "ripetizioni" sono sospese, per chi può si potrà continuare con il supporto didattico ma solo attraverso collegamenti audio-video sul web. Dopo essere finita nella bufera per aver proseguito con le proprie attività denominate "al buon studio" presso l'oratorio della parrocchia di S. Maria della Rovere, la cooperativa Comunica ha annunciato questa mattina di aver sospeso tutte le lezioni private. Lo ha fatto con una mail inviata alle famiglie solo 24 ore dopo la precedente informativa con cui, nella mattinata di lunedì' 9 marzo, a firma del presidente Matteo Marconi e dalla referente del progetto Chiara Scinni, spiegava: «Dopo l’ultima pubblicazione del decreto dell’8 marzo il progetto “Al Buon studio“ resterà attivo per sostenere famiglie e ragazzi in questo momento difficile, pur mantenendo la massima attenzione per tutelare la salute degli alunni. Saremo rigorosi nel far rispettare le disposizioni di sicurezza previste. Abbiamo aumentato gli spazi in modo da ridurre al minimo la presenza in contemporanea di più persone per stanza adottando tutte le precauzioni per igienizzare le postazioni. Chiediamo la collaborazione anche da parte vostra nel trattenere presso la propria abitazione ragazzi con eventuali sintomi influenzali. Sarà attivo e consigliato il servizio di lezione da remoto, naturalmente da concordare con i propri insegnanti».

«Abbiamo sbagliato, ora il servizio è stato sospeso»: ha spiegato il presidente Matteo Marconi. «E' una situazione - ha spiegato - legata al fatto che abbiamo interpretato male le disposizioni del decreto governativo. Pensavamo che garantendo un servizio limitato rispetto al numero di fruitori e con un numero altrettanto ridotto di accessi nei locali in cui veniva svolto si potesse andare avanti. Avevamo ricevuto molte sollecitazioni da parte delle famiglie per continuare ma abbiamo adottato una decisione che non teneva conto nel dettaglio di quanto prescritto in termini precauzionali. Da stamattina si è fermato tutto». In un comunicato stampa diffuso in giornata la Onlus precisa che per chi lo desidera "al buono studio" potrà continuare ma solo con collegamenti attraverso la piattaforma Skype. La decisione di andare avanti  normalmente con le attività malgrado i divieti e le raccomandazioni aveva suscitato la durissima reazione del sindaco di Treviso Mario Conte. «Non si può fare - ha detto il promo cittadino del capoluogo -  queste cose sono vietate. Ora scatteranno le verifiche e se sarà il caso prenderemo tutti i provvedimenti necessari, facendo anche le dovute segnalazioni all'autorità giudiziaria». Sul caso di Comunica la Polizia Locale aveva anche avviato una attività di indagine.

Il comunicato stampa della Cooperativa

L'attività della Cooperativa Comunica al servizio dei giovani non si ferma: grazie alla possibilità di restare in contatto con le famiglie che usufruiscono dei servizi di Tempo Integrato (doposcuola) tramite il web, ha già attivato da qualche giorno sul suo sito internet una pagina "Gioca e Impara con Comunica" dove trovare giochi, esercizi, letture per i bambini e i ragazzi così da dare continuità alla normale attività pomeridiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre gli operatori del Tempo Integrato dalle loro case stanno realizzando una serie di video a tema (inglese, disegno, musica, teatro, cucina, letture animate, storie, giochi, tutorial di attività manuali) che da lunedì verranno messi on line sulla pagina Facebook Comunica Cooperativa, sul sito della Coop e sul canale YouTube di Comunica a scadenza fissa nel pomeriggio, così da mantenere la vicinanza con i bambini, i ragazzi e le loro famiglie, dando loro spunti e la possibilità di tenersi impegnati a casa con interessanti attività di formazione e intrattenimento. Ci sono in fase di realizzazione video realizzati dagli esperti operatori di Comunica che spiegano ai bambini in inglese come cucinare dei dolci assieme ai genitori, video di tutorial di disegno per bambini, altre clip su tutorial per lavoretti manuali da fare a casa, su musica da "inventare" a casa (es. body percussion) divertendosi, attività di teatro/recitazione e tante semplici storie ed esperienze da ascoltare in questi giorni da passare a casa. Si trovano da lunedì su Facebook e sul sito della Cooperativa Comunica, oltre che sul canale YouTube. La Cooperativa Comunica, alla luce delle disposizioni delle autorità sulle misure di contenimento dell'emergenza-Coronavirus, ha informato gli utenti che da questa settimana ha interrotto le attività "frontali" di ripetizioni "Al Buon Studio" dirottando gli iscritti che già usufruiscono del servizio alla modalità telematica "online". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento