Scuole superiori chiuse, l'Ipsia di Conegliano: «Corso serale in presenza»

Salvatore Amato, dirigente dell'Ipsia Pittoni, spiega le ragioni dietro la decisione di fare lezione in presenza nonostante l'ordinanza regionale valida fino al 31 gennaio

L'ingresso dell'Ipsia di Conegliano (Foto d'archivio)

Scuole superiori chiuse fino al 31 gennaio in tutto il Veneto secondo l'ordinanza regionale attualmente in vigore. All'Ipsia "Pittoni" di Conegliano, però, gli studenti del corso serale di meccanica, produzione, manutenzione e impiantistica, potranno tornare a fare lezione in presenza. Secondo i consigli di classe del corso serale del mese di novembre 2020, gli studenti lavoratori richiedono bisogni educativi speciali in quanto presentano delle serie difficoltà a seguire la didattica digitale integrata, in particolar modo quelli di nazionalità non italiana. In una nota ufficiale Salvatore Amato, dirigente dell'Ipsia Pittoni, ha annunciato che il corso serale sarà dunque in presenza: «Tenuto conto che buona parte delle attività didattiche del corso richiedono l’uso dei laboratori, ho disposto che venga svolta l’attività didattica in presenza per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica di tutti i nostri studenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento