menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I boschi del Comelico (immagine tratta da Google Immagini)

I boschi del Comelico (immagine tratta da Google Immagini)

Duca degli Abruzzi: studenti rinunciano alla gita per pulire i boschi colpiti dal maltempo

Guidati dal professor Pierpaolo Traversari gli alunni della Terza C dell'istituto trevigiano hanno voluto dare il loro aiuto alle zone boschive del Comelico distrutte dalla tempesta Vaia

Da lunedì 3 giugno gli studenti della 3 C del liceo linguistico Duca degli Abruzzi si trovano sui boschi del Comelico per liberare sentieri turistici, ripulire aree verdi, raccogliere ramaglie e puntellare piccoli smottamenti provocati dalla terribile tempesta Vaia dell'ottobre 2018.

Un'ondata di maltempo che ha lasciato una ferita ancora oggi profonda in molte aree del Bellunese, compresi i boschi del Comelico. Gli studenti dell'istituto trevigiano, come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", hanno rinunciato alla gita di fine anno per trascorrere una settimana, da lunedì 3 a venerdì 7 giugno, nei boschi colpiti dal maltempo. Guidati dal professor Pierpaolo Traversari gli studenti sono alloggiati in un albergo di Dosoledo ma la mattina, guidati dal soccorso alpino locale del Club Alpino Val Comelico e dall’Unione montana del Comelico, partono alla volta dei boschi e iniziano il loro lavoro di ripulitura delle aree verdi. Nelle scorse ore, la classe ha lavorato sul "Troi di mestieri", il sentiero dei mestieri, a Padola. Un precorso famoso per essere costellato di statue di legno che rappresentano diversi lavori. Dopo aver ripulito il percorso e sistemato le statue rovinate dal maltempo, gli studenti hanno in programma anche un incontro con gli abitanti di Dosoledo e Padola che racconteranno la loro esperienza con la tempesta Vaia. Venerdì il ritorno a Treviso. Un'esperienza nata dal progetto di alternanza scuola-lavoro che sarà fatta anche dagli studenti del liceo Canova dopo la fine dell'anno scolastico e dall'istituto Palladio a settembre. Studenti pieni di buona volontà pronti a dare il loro contributo per far rinascere i boschi della montagna bellunese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento