menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Silea, bambini a scuola di gentilezza raccontano le buone azioni dei compagni

In ogni classe i bambini nominati vigili del cuore, hanno avuto  il compito di osservare tutte le azioni di gentilezza dei loro compagni per poi registrarle in un apposito “diario del cuore”

In occasione del Natale tutte le classi dell’Istituto comprensivo di Silea, di ogni ordine e grado, hanno aderito ad una iniziativa proposta dalle insegnanti di religione cattolica intitolata “I care: alleniamo il cuore e la mente”, inserita nell'ambito della progettazione di plesso. A organizzarla Paola Donadi, insegnante di Roncade

La finalità del progetto è stata quella di promuovere la capacità di imparare a osservare e a riconoscere nei compagni parole e gesti di positività ed essere capaci di apprezzarli. Un lavoro finalizzato alla conoscenza del sé per riuscire a cogliere forme di gentilezza, aiuto, collaborazione, condivisione, cura e rispetto degli altri nell'ambiente scolastico e naturale. Tale progetto è diventato un’occasione per stimolare e allenare azioni di gentilezza e pace, indispensabili per poter vivere serenamente, prendendosi cura uno dell’altro. Attraverso racconti, attività di riflessione e osservazione gli alunni sono stati guidati in un percorso di impegno reciproco, che ha permesso loro di “guardare” i propri amici con occhi diversi, mettendone  in  luce, non i difetti, ma le loro azioni positive nel segno dell’armonia. In ogni classe , a turno, i bambini nominati “vigili del cuore”, hanno avuto  il compito di osservare tutte le azioni di gentilezza, collaborazione, condivisione, perdono, ascolto dei loro compagni per poi registrarle in un apposito “diario del cuore”. Questo allenamento del cuore e della mente è stata un’ottima palestra di sentimenti  per l’attività di Natale, dove i bambini hanno elaborato alcune significative poesie e dei simpatici presenti per i loro genitori, tra i quali “la pozione di gentilezza”, un profumo costruito dai bambini con essenze speciali “I care” e “la Tisana della gentilezza” accompagnata da un originale “bugiardino” contenente le istruzioni per l’uso di questo speciale “integratore per l’anima”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento