menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola e impresa: 34 aziende trevigiane aprono le porte a 1150 giovani

Da lunedì 11 a venerdì 15 novembre la Piccola Industria di Assindustria Venetocentro organizza a Padova e Treviso la Settimana dell’incontro tra scuola e impresa

Un’intera settimana per consolidare quel ponte tra scuola e imprese indispensabile per costruire il futuro dei giovani nella società della rivoluzione digitale.

Dopo il successo del febbraio scorso, che aveva calamitato 40 aziende del territorio di Treviso e Padova e 1.600 studenti Assindustria Venetocentro replica, rilanciandola, l’iniziativa della Pmi Week, da lunedì 11 a venerdì 15 novembre, con tanti appuntamenti in azienda rivolti alle classi 3^, 4^ e 5^ delle scuole superiori delle due province, e che culminerà nel Pmi Day-Industriamoci, la Giornata Nazionale delle Pmi organizzata da Piccola Industria Confindustria, alla decima edizione, che unirà tutte le territoriali di Confindustria nel diffondere la conoscenza della realtà produttiva delle imprese e il loro contributo alla crescita attraverso l’esperienza diretta in azienda dei più giovani. Un impegno che Treviso e Padova declineranno in molteplici occasioni di scambio per raccontare l’impresa e il suo ruolo sociale, far conoscere le competenze del mondo produttivo, la capacità di fare innovazione e di valorizzare i giovani, mostrare come un’idea si trasforma in progetto e la passione in risultato. L’iniziativa, promossa da Piccola Industria di Assindustria Venetocentro e coordinata dall’Area Education dell’associazione, ha raccolto l’adesione di 74 aziende del territorio padovano e trevigiano che apriranno le porte per visite didattiche a oltre 2.300 studenti e 160 insegnanti di 32 licei, istituti tecnici industriali, commerciali e professionali. Una partecipazione massiccia che porta a 430 le aziende e a 12.500 gli studenti di istituti superiori che dal 2010 ad oggi sono stati coinvolti dall’iniziativa, a conferma di un impegno di prim’ordine sul fronte dell’education da parte degli industriali di Treviso e di Padova, per raccontare le imprese, il loro ruolo produttivo e sociale.

«Per tagliare il traguardo dei dieci anni del Pmi Day - dichiarano Claudio De Nadai, rappresentante Piccola Industria di Assindustria Venetocentro insieme a Ruggero Targhetta e referente per Treviso - Padova e Treviso mettono in campo un ampio ventaglio di aziende, dal metalmeccanico al chimico, dal legno-arredo all'alimentare ai servizi innovativi, che apriranno le porte a studenti e insegnanti per raccontare la passione, la dedizione, le competenze e l’innovazione proprie del fare impresa, ancor più oggi dentro la rivoluzione digitale. I ragazzi potranno vedere i reparti produttivi, ascoltare come nasce un prodotto, come si fa innovazione tecnologica, ricerca e sviluppo, come si traduce l’impegno in qualità e sostenibilità ambientale, integrando la formazione scolastica con la concretezza del fare. L’alta adesione di scuole e imprese conferma la consapevolezza che il dialogo tra questi mondi è essenziale. L’obiettivo è diffonderla per contrastare una cultura anti-impresa ancora troppo radicata nella società e nella politica e offrire una palestra di apprendimento continuo ai nostri giovani, per preparali a nuove competenze e a lavori che ancora non esistono».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento