Scuola edile, conclusa l'iniziativa "Estate affresco"

Tra laboratori e visite guidate, l'orientamento scolastico si conclude in allegria

I ragazzi della scuola edile

Ultimo giorno di attività per i ragazzi che hanno preso parte ad ESTATE AfFRESCO, l'iniziativa di Scuola Edile Treviso che si propone di sviluppare l'intelligenza delle mani dei ragazzi ed essere un momento di orientamento scolastico. Due settimane trascorse in allegria, scoprendo e stimolando l'intelligenza delle mani.

I ragazzi dagli 11 ai 14 anni, infatti, in questi giorni hanno vissuto esperienze del tutto nuove e sempre in assoluta sicurezza: il primo giorno, dopo i saluti di rito e l'accoglienza, i giovani studenti hanno potuto mettersi alla prova in laboratorio, producendo il proprio gel disinfettante per le mani; il programma della settimana è continuato con le lezioni di affresco, in cui la teoria si è unita alla pratica, per realizzare una piccola opera d'arte. Si è quindi passati alla lezione di pittura su “coppo”, utile per comprendere la risposta delle diverse superfici alla decorazione, fino al tour “A testa in su”, visita alla città di Treviso alla scoperta dell’Urbs-Picta, in cui il fascino degli antichi dipinti è diventato per i ragazzi fonte di ispirazione per la realizzazione di altri lavori artistici, come un secondo affresco realizzato su tavola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tanti incontri formativi, dunque, ma sempre vissuti come momenti di socialità e svago, che hanno offerto ai ragazzi la possibilità di conoscere, in modo pratico e divertente, l'Istituto di Formazione Professionale del Centro Edilizia di Treviso. Una iniziativa che, oltre all'entusiasmo dei ragazzi coinvolti, ha ricevuto anche numerosi apprezzamenti dai genitori, entusiasti di vedere i propri figli impegnarsi a fondo nei laboratori e tornare a casa felici e soddisfatti al termine di ogni giornata. E al momento dei saluti - a cui hanno potuto prendere parte anche le famiglie dei ragazzi - c'è stata anche la consegna delle opere realizzate dagli studenti. Un piccolo ricordo che per qualcuno di loro potrebbe segnare l’inizio di un percorso di formazione interessante ed unico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento