rotate-mobile
social

Oggi 21 agosto: Oroscopo Paolo Fox & Almanacco

Previsioni segno per segno fortuna, lavoro, amore

I fatti più importanti, ricorrenze, compleanni, caratteristiche dei nati e i segni più fortunati.

Oroscopo del giorno

Oroscopo Paolo Fox 21 Agosto. Cosa ci riservano le stelle scopriamolo attraverso un estratto delle previsioni dell'astrologo più famoso d'Italia, ogni mattina su Radio Lattemiele.

Ariete - Cari ariete, attenzione perché ci sono delle tensioni nell'aria soprattutto in ambiente lavorativo. Tutta colpa di una grande stanchezza e di qualche cambiamento improvviso da dover affrontare. Cercate di non cedere alla rabbia e in amore attenzione alle complicazioni.

Toro - Cari toro, questo è un oroscopo importante ed entro la fine dell'anno arrivano belle soddisfazioni quindi pazientate. Attenzione alla sfera economica e in amore si potrà risolvere un problema.

Gemelli - Cari gemelli, questa giornata vi vede un po' sottotono e potreste arrabbiarvi per un nulla. Attenzione alle discussioni con gli amici e in famiglia dove il clima è abbastanza agitato. In amore è meglio parlare solo se strettamente necessario.

Cancro - Cari cancro, belle queste giornate in cui siete favoriti dalle stelle. C'è ancora un po' di stanchezza ma le cose vanno decisamente meglio rispetto all'ultimo periodo. Venere è neutrale quindi non aspettatevi grandi emozioni.

Leone - Cari leone, questa giornata vi vede un po' più reattivi del solito con Venere che porta belle emozioni dopo un periodo agitato. Attenzione solo ai soldi che creano qualche problema.

Vergine - Cari vergine, la luna è nel vostro segno zodiacale insieme a Marte. State facendo tante cose quindi potrebbe esserci un po' di stanchezza ma iniziate a fare piani per il futuro. In amore bisognerà ritrovare la passione.

Bilancia - Cari bilancia, aspettate per affrontare situazioni spinose. C'è un po' di stanchezza fisica ma bisogna ritrovare un po' di benessere ed equilibrio. Sul lavoro siete molto meno pensierosi, menomale.

Scorpione - Cari scorpione, dopo giorni un po' tormentati arriva il momento di ripartire alla grande. Questo giorno porta belle notizie e tanta voglia di fare. I sentimenti, però, vivono un momento di tensione.

Sagittario - Cari sagittario, anche se la luna è contraria questa giornata sarà comunque bella. Bene per gli incontri che sono fortunati e attenzione a qualche disguido con il partner di lunga data.

Capricorno - Cari capricorno, avete una grande voglia di amare e le stelle vi premiano. Se non avete ancora trovato l'anima gemella, iniziate a guardarvi intorno. Marte in ottimo aspetto vi dà una bella carica.

Acquario - Cari acquario, le cose da fare sono tante e in questi giorni è come se non sopportaste più nulla e nessuno. È un periodo agitato e in amore c'è ancora qualche dubbio.

Pesci - Cari pesci, c'è un po' di tensione nell'aria in questi giorni ma non per colpa vostra. State affrontando diversi cambiamenti in vista dell'autunno ma arriveranno belle soddisfazioni. La luna opposta vi rallenta un po' quindi meglio fare tutto con la massima calma. Piano piano iniziate a togliervi dei sassolini dalla scarpa.

Almanacco

Il 21 agosto è il 233° giorno del calendario gregoriano. Mancano 132 giorni alla fine dell’anno.

Santi del giorno: San Pio X (Papa)
Etimologia: Pio, deriva dall’aggettivo latino “pius, pia” che designava sin dall’antichità colui che compiva il proprio dovere, nel rispettare ed onorare gli dei.

Nati 21 agosto

Sei nato oggi? I nati il 21 agosto combattono una battaglia persa in partenza per proteggersi dall’esame del mondo: individui molto riservati, vorrebbero stare per conto proprio, ma raramente possono permettersi questo lusso. Molti trovano naturale nascondere i loro sentimenti, pensieri e idee più segreti a chiunque eccetto che alle persone di cui hanno assoluta fiducia. 

1862 – Emilio Salgari : Nato a Verona, è stato uno scrittore italiano, celebre per i suoi romanzi d’avventura ambientati in luoghi esotici.

1952 – Joe Strummer: Nato ad Ankara, capitale della Turchia, da genitori inglesi e registrato all’anagrafe come John Graham Mellor, è stato un osannato artista rock.

Scomparsi

1964 – Palmiro Togliatti: Leader storico del Partito Comunista Italiano e padre costituente della Repubblica Italiana, per avversari e “compagni” di allora fu il Migliore.1964.  Muore  all’età di 71 anni, durante una vacanza a Yalta in Crimea. Dopo gli studi di Giurisprudenza all’Università di Torino, si era iscritto al Partito Socialista. Sostenitore, in opposizione alla maggioranza dei suoi compagni di partito, dell’intervento italiano nella prima guerra mondiale, si era arruolato volontario nella Croce Rossa Italiana. Dopo aver partecipato nel ’21 alla fondazione del Partito Comunista (con Antonio Gramsci, Amadeo Bordiga, Umberto Terracini) ne diviene segretario nel ’26.  Costretto dal regime fascista all’esilio, rientra in Italia il 27 marzo del 1944 e favorisce la formazione di un governo di unità di tutte le forze antifasciste con l’obiettivo primario di combattere contro l’invasore nazi-fascista. Ministro di Grazia e Giustizia nel governo Parri e nel primo governo De Gasperi. Nel 1948, all’uscita da Montecitorio, viene ferito in un attentato, ma impedisce che la reazione popolare possa sfociare in una guerra civile.

1979 – Giuseppe Meazza: Nato a Milano e morto a Rapallo il 21 agosto 1979, è stato un attaccante di Inter, Juventus, Varese, Atalanta negli anni Trenta e Quaranta.

1995 – Nanni Loy: Denuncia, impegno sociale, memoria storica: sono gli ingredienti del cinema di Giovanni Loy, detto Nanni, uno dei migliori registi italiani del Novecento.

Accadde Oggi

Fine della Battaglia delle Termopili, l'incredibile furto della Gioconda al Louvre, viene arrestato Gheddafi, muore Togliatti.

  • 480 a.C. – Fine della Battaglia delle Termopili e morte del re Leonida I con conseguente vittoria dei persiani sui greci
  • 1960. Incidente all’Arena di Verona durante il festiva del Musichiere: il conduttore Mario Riva inciampa nel retropalco e cade in una botola riportando ferite mortali.
  • 1979. E’ un giorno di lutto per lo sport italiano, che dice addio a una leggenda del calcio, Giuseppe Meazza, al quale è stato poi intitolato lo stadio di San Siro. Aveva iniziato a giocare a 17 anni nell’Inter, squadra alla quale è rimasto sempre fedele. La partita che lo consacra fuoriclasse è quella giocata contro l’Ungheria: segna tre dei cinque gol che umiliano la nazionale magiara: 5 – 0 è il risultato. E’ la partita che rappresenta un momento di svolta per il calcio, non più vassallo delle scuole mitteleuropee, e Meazza è l’eroe di tutti gli sportivi italiani.
  • 2011. Mentre viene intervistato telefonicamente dalla tv Al Jazeera viene arrestato da emissari francesi e americani il dittatore libico  Muammar Gheddafi e con lui alcuni membri della sua famiglia e del Consiglio Nazionale libico.

1911 – Furto della Gioconda al Louvre per mano di Vincenzo Peruggia che voleva restituirla all'Italia. E' il furto del secolo, Peruggia – 30enne decoratore, originario del varesino – ha scelto di entrare in azione la mattina di lunedì 21, perché è il giorno di chiusura del Louvre. Si crea un alibi perfetto trascorrendo la sera prima in compagnia di amici, a suonare il mandolino al Cafè Rubichat e a simulare un’ubriacatura. Poco dopo le 7, esce di casa evitando sguardi indiscreti.  Avendo prestato servizio al museo conosce nei minimi particolari tutto e sa che troverà il custode immerso nel sonno. Gli passa davanti e si dirige sicuro verso il Salon Carré che custodisce, tra le altre, opere di Raffaello, Tiziano, Giorgione, etc. Ma l’obiettivo è lei, la Gioconda di Leonardo da Vinci. Staccato il dipinto dalla cornice, se lo infila sotto il cappotto e si allontana lesto. Alle 8,30 il furto è compiuto e l’uomo si dirige in taxi all’appartamento dove nasconde con cura la preziosa refurtiva. Al museo si accorgono del furto soltanto il giorno dopo, dato che inizialmente si era avanzata l’ipotesi che fosse stato rimosso per fotografarlo. Quando la notizia diventa ufficiale sulla stampa si grida a una congiura contro la Francia, il che farà cadere i primi sospetti sull’odiata Germania. La ripicca di un’amante offesa porterà all’incriminazione dell’eccentrico scrittore Apollinaire e del suo amico Pablo Picasso. Peruggia, nel frattempo, raggiunge Firenze, dove si mette in contatto con l’antiquario Geri, inviandogli una lettera firmata «Leonardo», nella quale sottolinea il valore “patriottico” del gesto: per lui l’opera appartiene all’Italia ed è disposto a restituirla alla modica cifra di 500mila lire. Viene organizzato un incontro segreto. Ma è una trappola e il fuggiasco finisce agli arresti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi 21 agosto: Oroscopo Paolo Fox & Almanacco

TrevisoToday è in caricamento