rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
social

Foliage: i luoghi più belli dove ammirarlo nel trevigiano e in Veneto

Alcuni consigli per splendide passeggiate nei colori dell'autunno

Il foliage è il momento in cui i boschi si trasformano in un mosaico vibrante di colori, dove perdersi nella natura, assaggiare castagne, bere buon vino e gustare specialità gastronomiche. Autunno è immergersi nella meraviglia del foliage. Boschi che diventano tavolozze di sfumature calde, dal rosso all'arancione, dal giallo al marrone; fantastici, da fiaba, con un grande fascino, avvolti da un'atmosfera tranquilla, e ad ogni passo lo scricchiolare delle foglie calpestate.
Foliage è una parola magica e al solo pronunciarla siamo avvolti da quella bellissima sensazione che solo l'autunno sa darci. Quella sensazione che provocano il profumo delle castagne, il primo caldo del camino.

In autunno la natura diventa un quadro di un pittore impressionista, tra pennellate con tutte le sfumature dell'arancione, in particolar modo grazie alla livrea di  faggi, aceri e larici , resa ancor più dorata dai raggi bassi del sole, che contrasta piacevolmente con le abetaie. Come a teatro, prima del congedo (l'inverno, quando la natura si riposa) si assiste al gran finale, un saluto ricco di colori, profumi, emozioni.

Da calendario il fogliame, termine francese utilizzato per segnalare la variazione dei colori delle foglie in autunno, inizia con l'equinozio di settembre per arrivare ad avere il picco di massimo splendore l'11 novembre, durante la giornata che per molti è l'Estate di San Martino.

E' il momento dei frutti e degli ortaggi di stagione, come il melograno, il cachi, la zucca, le castagne.

Ecco i luoghi in cui scoprire l’autunno nel suo massimo splendore

Bosco del Cansiglio

L’altopiano del Cansiglio, con la sua foresta millenaria, si trova nell’alta Marca Trevigiana. E' un enorme bosco di oltre 7.000 ettari di faggi e abeti rossi. L’autunno è il momento perfetto per visitarlo, grazie al contrasto di colori creato da conifere e faggeti. E' un paesaggio unico da fotografare, basta imboccare uno dei tanti sentieri per trovarsi a camminare tra pennellate di rosso, giallo e ocra.

L’autunno in Cansiglio è anche stagione degli amori per i cervi: i maschi abbandonano l’usuale isolamento e si contendono le femmine, facendo risuonare nei boschi il caratteristico “bramito”.  E' il richiamo che caratterizza il rituale dell’accoppiamento. È un verso forte e profondo, emesso dai maschi adulti che si sfidano tra loro mostrando il loro caratteristico palco ramificato all’avversario di turno per conquistare le femmine che si muovono in branco insieme ai cervi più giovani. I momenti migliori per l’ascolto del bramito e l’avvistamento dei cervi sono naturalmente il tramonto e l’alba.

Pian del Cansiglio e Pian Osteria sono ottimi punti di partenza per le escursioni nella Foresta dei Dogi, che si tinge di colori autunnali: pennellate di giallo e arancione, di rosso e marrone; ma anche per degustare specialità come formaggio, funghi, polenta e selvaggina.

fogliame Marco Rosset 2-2-2

Foto di Marco Rosset: foliage nel Calsiglio

Bosco del Montello

Sinuoso rilievo montuoso della provincia di Treviso con le sue prese offre innumerevoli sentieri da percorrere attraverso boschi e castagneti. Tra profumi, colori e sapori tipicamente autunnali si trascorre qualche ora in relax, con possibilità di degustare tipici piatti locali in qualche agriturismo o trattoria, si possono degustare i prodotti di stagione che crescono proprio in questo territorio, come gli ottimi funghi.

In città

Ma la magia dell'autunno si trova anche in città, ecco i colori d'autunno a Porta Caccianiga nel cuore di Treviso.

fogliame treviso-2

Grazie per il video a Veneto da Amare, Jave Sossah, Luca Zaia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foliage: i luoghi più belli dove ammirarlo nel trevigiano e in Veneto

TrevisoToday è in caricamento