rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
social

Blue monday: perchè oggi è il giorno più triste dell'anno

Scopri le cose da fare per sentirti bene nonostante sia il lunedì più deprimente

Oggi lunedì 17 gennaio è il giorno più triste dell'anno, quello che ormai, anche in Italia, è meglio noto come il  "Blue Monday" . Cade sempre il terzo lunedì di gennaio, ma perché coincide con il picco d'infelicità?

Lunedi blu

Il cosiddetto "blue monday", ovvero il giorno più triste dell'anno ("blue" in inglese, infatti, sta per "tristezza"), è una concatenazione di eventi: cade di lunedì, il giorno in cui si torna a lavorare dopo il weekend, è un momento dell'anno in cui si è lontani da qualsiasi tipo di festività o vacanza. Il buonumore dalle festee, infatti, è ormai solo un lontano ricordo, così come è un miraggio l'inizio della primavera o l'estate, periodi che, psicologicamente, vengono associati a sole, mare, vacanze e felicità.

Ecco alcune citazioni e detti ispiratori per iniettare un po' di positività nel tuo lunedì

  • Alla fine, non sono gli anni della tua vita che contano. È la vita nei tuoi anni. - Abraham Lincoln
  • Le strade difficili portano spesso a bellissime destinazioni. - Zig Ziglar
  • In tre posso parole riassumere tutto quello che ho imparato sulla vita: va avanti. - Robert Gelo
  • Le nostre vite iniziare a finire il giorno in cui diventiamo silenziosi sulle cose che contano. - Martin Luther King Jr
  • Vai con sicurezza nella direzione dei tuoi sogni. Vivi la vita che hai immaginato. -Henry Thoreau

Le origini del Blue Monday 

Il Blue Monday è stato coniato dal marketer di Sky Travel nel 2005 sulla scia di una ricerca del dottor Cliff Arnall, che ha calcolato il terzo lunedì di gennaio è la giornata il più deprimente dell'anno. 

Quella utilizzata da Cliff Arnall è una vera e propria formula matematica coniata a favore delle agenzie di viaggio e dei tour operator, perché gli utenti sembrano più propensi ad acquistare viaggi quando il loro umore non è dei migliori.

Il Blue Monday cade il terzo lunedì di gennaio, quando apparentemente è più probabile che tu ti ritrovi infreddolito, povero, infelice e fantastichi una settimana al sole.

È una combinazione di fattori, tra cui termometri a picco, debito, malinconia post-natalizia e il probabile fallimento dei tuoi propositi per il nuovo anno, rende il Blue Monday la tempesta perfetta per sentimenti di tristezza e destino infausto. 
Che sia o meno il giorno più triste dell'anno, vale la pena provare ad essere un po' più felici. Oggi, ma anche domani, dopodomani e sempre.

Come superare il Blue Monday

Sport e attività fisica all’aperto

Mens sana in corpore sano, dicevano gli antichi Romani. Una teoria suffragata, negli anni, da diversi studi scientifici, i quali hanno dimostrato che svolgere un’attività fisica ha un impatto decisamente positivo sul proprio stato d’animo. Con palestre e piscine chiuse per effetto della normativa anti-Covid, via libera a jogging e camminate, a giri in mountain bike, fare una passeggiata con le ciaspole sulla neve.  Sempre con un occhio alle regole previste per l’attività sportiva in zona arancione.

Ascoltare la propria playlist preferita e improvvisare qualche passo di danza

Durante il lockdown della scorsa primavera, in tanti si sono dati al cosiddetto ‘home dancing’, seguendo lezioni di danza online o sintonizzandosi sulle dirette social delle star internazionali di zumba, country dance, pole dance. Il ballo, insieme all’amore per la musica, fa dimenticare i problemi e aiuta a lasciarsi andare.

Preferire cibi che aiutano a ridurre la stanchezza

Reduci dagli eccessi del periodo natalizio, in cima ai buoni propositi per l’anno nuovo abbiamo messo sicuramente la dieta. Tuttavia, quando fuori è freddo, è facile cedere alla tentazione di dolciumi e snack ipercalorici per distrarsi e colmare rapidamente l’appetito. Meglio optare, invece, per una manciata di mandorle (massimo 30 grammi). E poi, il pesce azzurro, ricco di Omega 3, importante per il funzionamento del cervello.

Praticare il ‘decluttering’, ovvero il magico potere del riordino

Si comincia gradualmente, liberando camera dopo camera e togliendo tutto ciò che non serve: oggetti, vestiti e persino mobili non più indispensabili, per lasciare libero spazio a pensieri freschi, idee, progetti e nuovi inizi.

Dedicare del tempo a sé stessi

Mai come oggi, può essere importante sfruttare la solitudine cui ci hanno costretto le restrizioni anti-Covid per ritagliarci un momento per noi stessi. Basterebbero, ad esempio, un bagno caldo e un paio di candele profumate al posto della solita doccia frettolosa, o una coccola profumata, come dedicare un minuto in più a un piacevole massaggio con la propria crema corpo preferita.

La filastrocca per i bambini

Che tristezza, che affanno,

è il giorno più triste dell’anno!

Blue Monday è chiamato,

ho bisogno di cioccolato!

Di gennaio è il terzo lunedì,

e mi sento così così,

sul divano ora mi sdraio

poi faccio uno sbadiglio!

Tante coccole e gelato,

per chi è un po' stressato!

E per star meglio sai che c'è…

mi faccio una tazza di!

di Mamma Simona


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blue monday: perchè oggi è il giorno più triste dell'anno

TrevisoToday è in caricamento