menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un ragazzo di Treviso nuovo alunno del Collegio, martedì sulla Rai

Bonard Dago è uno dei ventuno nuovi studenti del docu-reality. Un ragazzo sempre con il sorriso che ama Balotelli

Bonard Dago è uno dei ventuno nuovi studenti che parteciperanno alla prossima stagione de Il Collegio, 17 anni, originario di Zero Branco, è uno dei ragazzi più grandi dell’edizione che partirà domani.

“Bonny” - come lo chiamano a calcio - è un ragazzone della provincia di Treviso buono, tenero e buffo nato in Italia da padre ivoriano e madre nigeriana. Fa discorsi un po’ sconclusionati, quasi si fa fatica a tenere il filo dei suoi ragionamenti e da tutto ciò scaturisce un’inevitabile comicità. A scuola è un “casinaro” e sta sempre al telefono. Di sani principi, sogna una storia d’amore “vera” e la cosa più importante della sua vita è rendere felici i genitori. Vuole partecipare a “Il Collegio” per scoprire il suo potenziale, perché, come gli dicono i professori, «sono come Balotelli, un talento sprecato»

Bonard si definisce un ragazzo timido (il suo nome è del resto Bonny Le Timide e la sua descrizione è Ti sembro un ragazzo timido?).

La nuova edizione de Il Collegio, l'attesissimo docu-reality diventato negli anni un vero e proprio cult tra i giovanissimi e gli adolescenti partirà ufficialmente martedì 27 ottobre su Rai2. Dopo i successi di ascolti e di critica degli anni passati, i 21 ragazzi che varcano i cancelli della quinta edizione de “Il Collegio” si trovano catapultati nel 1992. L’anno in cui molti dei loro stessi genitori hanno frequentato e vissuto la scuola.

Finiti i rampanti anni ’80, con la caduta del muro di Berlino e la fine della guerra fredda, gli anni ‘90 iniziano con grandi euforie, ma anche con la fine delle ideologie, che porta tra i giovani anche un grande senso di smarrimento. Il 1992 è l'anno del multiculturalismo, dell'apertura, del crossover, dei rave del grunge e dell'hip hop, dell'elezione di Clinton, della nascita di internet, dei primi cellulari e del primo sms. Ma è anche un anno drammatico per l'Italia, con i tragici attentati e l'uccisione dei giudici Falcone e Borsellino e degli uomini della scorta. È l'inizio di Mani Pulite, la serie di inchieste giornalistiche che sconvolgerà completamente gli equilibri della politica, con la prima vera affermazione della Lega Nord. La musica dell’epoca sarà la colonna sonora del programma e delle lezioni: il 1992 è l’anno dei Nirvana, di Losing My Religion dei R.E.M ma anche di Ragazzo fortunato di Jovanotti, degli 883 e di Fisico bestiale di Luca Carboni.

La voce di Giancarlo Magalli, che riprende il ruolo di narratore, racconterà e accompagnerà le avventure dei giovani studenti durante tutte le 8 puntate in programma.

Tra il cast tante conferme: dal super severo preside Paolo Bosisio alla professoressa di matematica e scienze Maria Rosa Petolicchio, al professore d’italiano Andrea Maggi, a quello di  storia e geografia Luca Raina

I temi dell’anno entreranno in Collegio attraverso le lezioni e le attività extra scolastiche dei ragazzi. Ci sarà spazio per Karaoke, per le lezioni d’informatica e rudimenti di internet, riflessioni sulla legalità, una giornata dello studente dedicata all'antimafia e lezioni sul razzismo.

Tra le attività extra ci saranno: una gita con pernottamento sotto le stelle, un’escursione didattica al Palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, un’avvincente gara di ballo, dei combattutissimi Giochi della Gioventù, una grigliata in giardino e una festa finale a tema Le Iene, il celebre film di Quentin Tarantino del 1992.

Per tutti i protagonisti rimane invariata la necessità di adattarsi, di obbedire e seguire le indicazioni del preside, dei sorveglianti e del corpo docente.  La severità, l’applicazione delle regole e della legalità sono, infatti, l’immancabile leitmotiv de “Il Collegio”. Senza cellulari, senza mamma e papà, ce la faranno gli adolescenti di oggi a resistere? L'obiettivo è superare l'esame di terza media del 1992. Chi ci arriverà?

GLI STUDENTI

Testo alternativo

ALESSANDRO ANDREINI (16, San Giovanni in Marignano - RN), LINDA BERTOLLO (14, Ivrea), SOFIA CERIO (15, Pesaro), MARIA TERESA CRISTINI (14, Sant’Olcese - GE), MARCO CRIVELLINI (16, Roma) - BONARD DAGO (17, Zero Branco - TV), ANDREA DI PIERO (16, Fiuggi - FR), GIORDANO FRANCATI (17, Roma), MISHEL GASHI (15, Calolziocorte (LC), YLENIA GRAMBONE (16, Vallo della Lucania - SA), ALESSANDRO GUIDA (15, Civitavecchia RM), LUCA LAPOLLA (15, Prato - PO), GIULIA MATERA (15, Salerno), REBECCA MONGELLI (15, Sesto Fiorentino FI), AURORA MORABITO (17, Savona), GIULIA MARIA SCARANO (14, Manfredonia FG), LUNA SCOGNAMIGLIO (17, Vietri sul mare - SA), RAHUL TEOLI (15, Piombino - LI), USHA TEOLI (17, Piombino LI), DAVIDE VAVALA’ (16, Bologna), LUCA ZIGLIANA (15, Zanico - BG).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento