Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Cinema in Cantina: gli ultimi due appuntamenti da non perdere

La rassegna fa tappa al Castello di Roncade e all'Azienda Agricola Giol a San Polo di Piave, visita alla cantina, degustazioni, proiezione del film

Ultima settimana di proiezioni ed ultimi posti disponibili per la quarta edizione di “Cinema in Cantina”, la rassegna che sposa film documentari e buon vino in alcune tra le più affascinanti aziende del Consorzio di tutela della Doc Prosecco in Veneto e Friuli di Venezia Giulia. Un progetto ideato dall’Associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture per il Consorzio e focalizzato quest’anno sui temi della sostenibilità ambientale e del rapporto uomo-natura

Mercoledì 8 settembre, la rassegna approderà a Roncade nella suggestiva cornice offerta dalla cantina Castello di Roncade con la sua villa pre-palladiana cinta da mura medievali e due giorni dopo, venerdì 10 settembre, si chiuderà a San Polo di Piave all’Azienda Agricola Giol nell’area della “Cantina Granda” dove è possibile ammirare, tra l’altro, Cripte di invecchiamento risalenti al 1427. Oltre agli organizzatori, alla serata finale sarà presente anche il regista milanese Alessandro Cattaneo, autore del film di Res Creata che chiude il cartellone di quest’anno.  

I film in programma parlano dell’attualità più stringente: i cambiamenti climatici e l’imperativo per l’uomo di intervenire e modificare i propri stili di vita riscoprendo ed entrando nuovamente in sintonia con la natura.  L’8 settembre The Great Green Wall di Jared P. Scott (Regno Unito 2019, 91’, Inglese sub ita) accende i riflettori sulla Grande Muraglia Verde dell’Africa. Un viaggio insieme al produttore esecutivo del film Fernando Meirelles e la musicista maliana Inna Modja per far conoscere l’ambizioso progetto in corso: un muro di alberi da far crescere attraverso l’intero continente allo scopo di combattere la siccità, la desertificazione e i cambiamenti climatici.

Il 10 settembre con Res Creata di Alessandro Cattaneo (Italia 2019, 80’, Italiano) si torna nel continente europeo, in Italia, con un viaggio che inizia dalle montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano dove un cantante iconico ha scelto di vivere il calore della stalla. L’autore e regista del film racconta questa e altre preziose storie di coesistenza tra uomo e natura, raccolte in altre parti del Paese, svelando ritratti inediti e affascinanti.  

Il via, come sempre, alle 19,30 con la visita guidata alla cantina protagonista della serata e la degustazione delle eccellenze enologiche dell’azienda. A seguire, la proiezione del film in programma nel rispetto della normativa in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria, scrivendo a solelunafest@gmail.com o telefonando alle cantine: Castello di Roncade, 0422 708736; Azienda Agricola Giol, 0422 855032;

Cinema in Cantina, organizzato da Sole luna festival è un percorso di film in sei appuntamenti speciali, organizzato tra le vigne delle cantine, con la proiezione di film documentari che hanno come comun denominatore l’ambiente e la sostenibilità.

I film in programma

THE GREAT GREEN WALL di Jared P. Scott (Regno Unito 2019, 91′, inglese sub ita)  Il produttore esecutivo Fernando Meirelles e la musicista maliana Inna Modja ci conducono in un epico viaggio lungo la Grande Muraglia Verde dell’Africa, – l’idea ambiziosa di un muro di alberi da far crescere attraverso l’intero continente allo scopo di combattere la siccità, la desertificazione e i cambiamenti climatici.

RES CREATA RES CREATA di Alessandro Cattaneo. Le montagne dell’Appennino tosco-emiliano e un cantante iconico che ha scelto di vivere il calore della stalla. Un vigneto nebbioso in cui risuona il battito d'ali di un falco seguito dal suo giovane amico. Il coraggio di cavalli e cavalieri che insieme si lanciano in corse acrobatiche nella Sardegna più remota. La spontanea processione umana in visita ad una balena arenata sulla battigia ed un filosofo che cerca di interpretare il mondo distaccandosi dalla visione antropocentrica. Serpi riconciliatrici in un rito religioso. Res Creata esplora l’antico, contraddittorio e variegato rapporto tra umano ed animale. Una relazione fatta di meraviglia, amore,  sfruttamento. Un viaggio originale attraverso atmosfere inedite, alla scoperta del valore di questa affascinante coesistenza.

Le location

IL CASTELLO DI RONCADE, natura e bellezza al centro della città. Il Castello di Roncade, ricostruito nel 1508, è una delle rare ville pre-palladiane cinte da mura medievali. Sorge al centro della città di Roncade, nella campagna veneta tra Treviso e Venezia. Un maestoso complesso rinascimentale abitato per quattro secoli dalla famiglia Giustinian, i cui membri illustri l’hanno legata a doppio filo con la storia della Serenissima Repubblica di Venezia. La famiglia Ciani Bassetti, di antiche tradizioni agricole, ne ha rilevato la proprietà all’inizio del Novecento, con la ristrutturazione del Castello e il reimpianto dei vigneti. Questo luogo, tra i più interessanti di Treviso, negli anni ha alimentato la passione vinicola della famiglia e la continua ambizione di elevare la qualità dei vini prodotti. Negli ultimi anni la produzione è in continua crescita, la proprietà conta 110 ettari vitati, una moderna cantina per la vinificazione situata in Mogliano Veneto e l’originale bottaia per l’invecchiamento dei vini più pregiati.

AZIENDA AGRICOLA GIOL, tradizione dal 1427. Dal 1427, nella tenuta Giol, uomini del vino si tramandano esperienza, tradizione e cultura locale del fare vino. Questa antica cantina di straordinario impatto emotivo, è un complesso non intaccato dal tempo che suggestiona e sorprende con una cornice di tigli e glicini secolari costeggiati da un ruscello d'acqua sorgiva. Esternamente la Cantina Grande si presenta come un grande edificio su due piani con una splendida muratura e la facciata su cui si apre l'ingresso ha una ricercata decorazione delle finestre con tessere in pietra a vista originarie del luogo; gli altri due lati invece si caratterizzano per la presenza di sassi di fiume a vista alternati a mattoni lavorati a mano. Durante la Prima Guerra Mondiale gli austriaci occuparono tutta la zona e fecero del Castello e delle Cantine un presidio militare. In quegli anni, intere forme di formaggio venivano nascoste all'interno delle botti per sottrarle alla confisca; da qui l'origine di un formaggio noto come l'ubriaco. A testimonianza del passaggio delle truppe rimangono, inoltre, i segni dei proiettili sparati contro alcune botti: fortunatamente il loro spessore era tale da resistere ai colpi di arma da fuoco salvaguardandone il contenuto.

Gli organizzatori

SOLE LUNA – UN PONTE TRA LE CULTURE. L’Associazione ‘Sole Luna – Un ponte tra le culture’ nasce con il preciso intento di avviare processi di amicizia e interscambio tra popoli. L’associazione presta particolare attenzione al linguaggio audiovisivo, strumento in grado di mostrare a un vasto pubblico il mondo vicino e lontano e di sensibilizzare su tematiche sociali e ambientali. Attività principale dell’associazione è il Sole Luna Doc Film Festival di Palermo che a luglio 2021 ha celebrato il suo sedicesimo anniversario e che dal 2014 vanta un’edizione autunnale anche a Treviso. L’associazione organizza, inoltre, rassegne di Cinema del reale con vari partner associativi ed enti tra cui gli Istituti di Cultura. Quattro anni fa ha ideato “Cinema in cantina” per il Consorzio di tutela del Prosecco Doc. Oggi, grazie al suo database di film (circa 10 mila) e di contatti, l’associazione è diventata un veicolo privilegiato per la promozione del cinema indipendente e di giovani registi emergenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema in Cantina: gli ultimi due appuntamenti da non perdere

TrevisoToday è in caricamento