Conegliano: dal riciclo del sughero nascono oggetti di design

La prima linea di oggetti di design made in Treviso con il sughero recuperato dai tappi

I tappi in sughero di Amorim famosi in tutto il mondo, sono fatti con sughero naturale e alla Natura torna la materia prima grazie al riciclo e al riutilizzo, in un rapporto di simbiosi e rispetto con l’Ambiente, destinato a durare in eterno.

Sono pezzi unici fatti a mano, creati con la granina ottenuta dalla raccolta dei tappi intercettati dalle Onlus partecipanti al progetto ETICO, che si occupano di dare una seconda vita ai tappi in sughero.

I prodotti che rinascono tornano in cantina e negli ambienti sotto nuove ed eleganti spoglie, in una resa quasi sartoriale, tale è il livello di personalizzazione possibile. Il circolo virtuoso generato trova così pieno compimento: una materia nobile, che una volta usata veniva gettata, si trasforma oggi in dettagli di eccellenza e artigianalità, assolutamente etici, made in Italy al 100% e ad alti livelli di esperienza estetica.

Il sogno è nato dieci anni fa, appunto con il percorso di sostenibilità ambientale, economica e sociale ETICO. Dall’idea di intercettare le centinaia di milioni di tappi in sughero usati che venivano gettati nella spazzatura, Amorim Cork Italia ha deciso di coinvolgere realtà associative e incentivarne la partecipazione con un doppio vantaggio: entrare a far parte di un circolo che dava una visibilità ancora più corale alle loro attività quotidiane e finanziare i propri progetti con un contributo economico corposo, derivante in parte dalla vendita dei tappi in sughero per farne granina per la bioedilizia, in parte dal contributo spontaneo che Amorim stessa dava loro per ogni tonnellata di sughero recuperato.

Il progetto Etico di Amorim

Il progetto ETICO dona una nuova vita non solo al sughero ma anche alle associazioni di volontari, che si occupano di diversissime attività quali:

  • assistenza ai disabili
  • progetti di ricerca
  • protezione ambientale
  • lotta antimafia,
  • accoglienza per le fasce deboli della popolazione
  • sensibilizzazione nelle scuole

Il Gruppo Amorim è la prima azienda al mondo nella produzione di tappi in sughero, in grado di coprire da sola il 40% del mercato mondiale di questo comparto, e il 26% del mercato globale di chiusure per vino; conta 22 filiali distribuite nei principali paesi produttori di vino dei cinque continenti.

Il progetto di Amorim Cork Italia compie dieci anni, anni in cui un circolo virtuoso completo, il primo in Italia, è riuscito a donare nuova vita alle associazioni coinvolte e al sughero riciclato.

Amorim Cork Italia, con sede a Conegliano (Treviso), filiale italiana del Gruppo Amorim, si è confermata nel 2019 azienda leader del mercato del Paese. Con i suoi 56 dipendenti e una forza commerciale composta da 35 agenti, nel 2019 ha registrato oltre 614.000.000 di tappi venduti per un fatturato, in crescita, di 64 milioni di euro (+8% rispetto al 2018). La sua leadership è dovuta ad una solida rete tecnico-commerciale distribuita su tutto il territorio della penisola, ad un efficace servizio di assistenza pre e post vendita ma anche all’avanguardia dei suoi sistemi produttivi e gestionali e soprattutto del suo reparto Ricerca&Sviluppo, al quale si associa una spiccata sensibilità per la tutela dell’ambiente e in particolare per la salvaguardia delle foreste da sughero. Lo sguardo al futuro vede una sempre più solida alleanza tra Tecnologia e Natura, con la chiusura del circolo virtuoso avviato con ETICO grazie alla linea SUBER, design nato dalla granina dei tappi raccolti dalle onlus e riciclati. Accento vigoroso anche quello sulle risorse umane, con oltre 14 iniziative di work-life balance per una migliore armonia tra vita personale e lavorativa della grande famiglia Amorim.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento