rotate-mobile
social

Migliore extravergine d'oliva, un olio trevigiano al top in Italia

A Susegana si fa una piccola produzione che ha raggiunto l'eccellenza

Il Veneto, con una storia olivicola che si estende fin dall'epoca romana, si conferma una delle regioni italiane chiave nella produzione di olio extravergine di oliva. Tra le eccellenze riconosciute dalla nuova Guida Oli d'Italia 2024, presentata recentemente al Vinitaly, spiccano sei produttori veneti che hanno ottenuto il massimo punteggio delle Tre Foglie, tra cui si distingue l'azienda di Luciano Breda a Susegana.

Le Tre Foglie 

Le Tre Foglie rappresentano il massimo riconoscimento e viene dato alle aziende olivicole di eccellenza ciascuna con un proprio carattere unico e un'offerta di prodotti di alta qualità.

Luciano Breda, Susegana (TV), con il suo Riva Jacur Monocultivar Frantoio. Situato in una zona collinare che degrada verso il fiume Piave si trova l’oliveto di 480 alberi voluto e gestito Luciano Breda. La sua azienda, nata nel 2007, si espande su 4 ettari che comprendono, oltre agli olivi, anche un vigneto dal quale si produce Prosecco. Il suo olio extravergine, caratterizzato da note di carciofo, erba, mandorla, ortica e pepe, si distingue per un gusto verde e persistente, riflettendo l'alta qualità e la dedizione nella produzione.

La Guida Oli d'Italia del Gambero Rosso

Giunta alla sua 14esima edizione, ha valutato 679 etichette, evidenziando 191 oli di spicco e 34 di eccellenza decennale, confermando l'impegno italiano nell'elevare standard di qualità e sostenibilità in questo settore artigianale. Nonostante le sfide globali come la riduzione della produzione in Spagna a causa della siccità, che ha fatto aumentare i prezzi dell'olio extravergine, il settore in Italia continua a dare soddisfazioni grazie a regioni come la Puglia e il Veneto, che emergono per la loro eccellenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliore extravergine d'oliva, un olio trevigiano al top in Italia

TrevisoToday è in caricamento