rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
social

Migliori Osterie d'Italia, le premiate a Treviso e in Veneto

Ecco i locali che hanno ricevuto le ambite Chiocciole di Slow Food

La nuova edizione di Osterie d'Italia 2022, l'iconica guida del 'mangiarbere' firmata Slow Food, ha assegnato le Chiocciole alle 246 migliori osterie su 1713 indirizzi recensiti.

Le osterie si confermano un patrimonio storico, culturale, gastronomico, accessibili nel costo come nel servizio, nel modo di porsi, nella cucina.

Le premiate con la prestigiosa chiocciola sono trattorie, osterie, agriturismi e ristoranti, tutte scelte per buona accoglienza, piatti del territorio, attenta selezione delle materie prime e giusto prezzo.

Migliori osterie del Trevigiano

Pironetomosca – Castelfranco Veneto (TV)

27458978_939015829609872_3097803256622423803_n-3

L'osteria PIRONETOMOSCA con l'idea di farlo diventare un punto di riferimento per gli amanti della cucina del territorio, è ubicata, in un casolare ristrutturata, dietro la chiesa di Treville, una frazione di Castelfranco Veneto, immerso nel verde e il silenzio della campagna. Un ambiente artistico e moderno con un arredamento ricercato e un bel portico.
Piatti della tradizione culinaria veneti rivisitati, realizzati esclusivamente con ingredienti biologici di stagione ea Km 0. Una grande sensibilità alle persone con intolleranze alimentari e vegetariani. I dolci, come il pane sono fatti in casa.
La selezione di vini è particolare perché composta unicamente da vini biologici. Il locale incarna lo spirito della nuova osteria.

Dai Mazzeri – Follina (TV)

314280_288523174586373_129141235_n-2

La tradizione dell'Osteria DAI MAZZERI nasce a Follina, località ai piedi delle Prealpi trevigiane, in cui patrimonio storico, cultura gastronomica e tradizione vitivinicola convivono in perfetta armonia. Circondata dai vigneti del Prosecco, Follina è divenuta una tappa obbligata di tutti gli avventori della Strada del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, che non rinunciano a una visita alla sua antica Abbazia cistercense. Ed è proprio il fascino dell'Abbazia di Santa Maria che contribuisce a rendere unica l'esperienza culinaria presso l'Osteria dai Mazzeri. È sufficiente infatti scendere pochi gradini dal sagrato per gustare dei piatti tradizionali, che racchiudono tutti i sapori autentici delle terre del Prosecco e dell'antica tradizione veneta.

Al Forno – Refrontolo (TV)

senza nome (5)-13-18

L'Antica Osteria AL FORNO di Mario e Rosita è frutto della fusione tra la cultura della pianura e quella delle vicine montagne. I piatti hanno ingredienti scelti tra la produzione biologica e quella dell'orto, Rosita coltiva e raccoglie ortaggi ed erbe, Mario si occupa dello spiedo e delle carni alla griglia per una cucina che merita la Chiocciola Slow Food. Un'antica osteria, prima drogheria, che ha mantenuto intatta la sua atmosfera rustica pur integrandola in un ambiente curato e di buon gusto. Menu di tradizione locale, materie prime genuine, da provare: il pastin all'aceto balsamico, i ravioli con ripieno di speck e mirtilli, le lumache con polenta, i bigoli con l'anatra, il coniglio arrosto, le crostate di frutta fresca e il semifreddo al croccante, rigorosamente fatti in casa.

L'Osteria al Forno, è un "Locale Storico Veneto" tra i più antichi della provincia di Treviso alla conduzione da fine '700 c'è la famiglia Piol, che oltre ad essere fiera custode della cucina veneta è anche testimone delle vicende che che hanno interessato il territorio, la sua cultura e che sono "passate" tra queste mura. Così vecchie foto e lettere di un soldato tedesco rinvenute tra le travature raccontano di storie della grande guerra e di nipoti ritrovati, numerosi viandanti, artisti e letterati hanno frequentato il posto nel corso degli anni, da tra i quali l'oste ricorda con orgoglio Ernest Hemingway.

Migliori osterie del Veneto

  • Laita La Contrada del Gusto – Altissimo (VI)
  • Zamboni – Arcugnano (VI)
  • Alle Codole – Canale d'Agordo (BL)
  • Enoteca della Valpolicella – Fumane (VR)
  • Al Ponte – Lusia (RO)
  • Madonnetta – Marostica (VI)
  • Il Sogno – Mirano (VE)
  • Da Paeto – Pianiga (VE)
  • Arcadia – Porto Tolle (RO)
  • Locanda Solagna – Quero Vas (BL)
  • Antica Trattoria al Bosco – Saonara (PD)
  • San Siro – Seren del Grappa (BL)
  • Da Doro – Solagna (VI)
  • Isetta – Val Liona (VI)

Il ritorno della Chiocciola

Ritorna il massimo riconoscimento alle osterie, la Chiocciola, ai locali che più piacciono e convincono per l'ambiente, la cucina e l'accoglienza in sintonia con Slow Food. 

“L'ottimo risultato delle osterie, anche quando messe a confronto con altre realtà del settore ristorativo, è un diretto riflesso della struttura delle stesse - commentano i curatori della Guida - la maggior parte, infatti, è gestito a livello familiare o amichevole, il che ha permesso una flessibilità e un adattamento notevole durante periodi di grande cambiamento come appena vissuto, perché libero da logiche economiche molto più rigide. Non per ultimo, resta il fatto che le osterie siano riconosciuti come luoghi più accessibili, nel prezzo come nel servizio, nel modo di porsi, nella cucina."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliori Osterie d'Italia, le premiate a Treviso e in Veneto

TrevisoToday è in caricamento