rotate-mobile
social

Giovane coppia di un piccolo paese trevigiano ha scalato tutte le classifiche dei panettoni

Elena e Alessandro, una storia d'amore e di dolci, a Camalò fanno uno dei panettoni top in Italia

Cosa succede se una giovane coppia di pasticceri innamorati decide di aprire l'attività in un paesino e in capo a un anno diventa un riferimento per gli appassionati dei dolci, guadagnandosi anche prestigiosi riconoscimenti. Questa è la bella storia di Elena Gorghetto e Alessandro Tomao, entrambi 29enni che con la loro pasticceria Nano Labo a Povegliano hanno già meritato i 2 coni per il loro gelato dal Gambero Rosso e ora sono tra i top pasticceri in Italia nella Guida migliori panettoni Gambero Rosso 2023.

La storia di Elena e Alessandro

"Elena e Alessandro hanno entrambi 29 anni. Lei è originaria della provincia di Treviso e lui di Roma. Nel 2015, ancora non si conoscevano, ma entrambi condividevano la passione per i dolci. Sono andati a studiare a Brescia nella scuola di pasticceria più famosa d’Italia. Elena frequentava il corso di alta formazione, mentre Alessandro lavorava come borsista. È proprio qui che è scoccata la scintilla tra loro.

Successivamente, Elena si è trasferita alla Pasticceria Zizzola a Noale, dove ha appreso il mestiere sul campo. Alessandro, dopo aver terminato l’anno, ha raggiunto l'olimpo della pasticceria entrando nello staff della Pasticceria Veneto di Iginio Massari a Brescia. In seguito, anche Elena lo ha raggiunto, affinando le sue capacità con il più premiato dei maestri.

Per giovani intraprendenti come loro, l'Italia non è stata facile, così hanno accettato un lavoro in Norvegia per avviare il reparto di pasticceria di un nuovo locale. La loro ultima e decisiva esperienza lavorativa è stata in una delle migliori gelaterie italiane, la Cremeria Capolinea a Reggio Emilia.

Ma è arrivato il tempo di fermarsi, e Alessandro ed Elena hanno cominciato a mettere a punto il loro progetto, da cui è nato Nano Labo. Il gelato e la pasticceria da forno sono due cose che amano moltissimo, due mondi che si sposano perfettamente. Sono molto attivi sui social, come è giusto che sia per far conoscere i loro prodotti, ma arriva inaspettatamente la consacrazione: il loro panettone è stato inserito tra i migliori in Italia del 2023. La prestigiosa Guida del Gambero Rosso dedicata al più iconico dei lievitati natalizi li ha scelti tra i 135 produttori selezionati, 75 analizzati e 20 meritevoli di essere classificati come eccellenza tra le produzioni artigianali del dolce principe in tavola a Natale.

Panettone Nano Labo

Tra i top panettoni c'è quello artigianale di Nano Labo a Povegliano, in provincia di Treviso, è un esempio eccellente di grande lievitato delle feste. Creato da Alessandro Tomao ed Elena Gorghetto, allievi del rinomato pasticcere Iginio Massari, questo panettone si distingue per la sua qualità e originalità.

Caratteristiche principali

Tipo: Il panettone di Nano Labo si allontana dal classico panettone milanese, avvicinandosi più a una brioche in termini di consistenza e sapore.
Lievitazione: La lievitazione naturale è una caratteristica chiave, garantendo una texture soffice e ben lievitata.
Ingredienti: L'uso di ingredienti di alta qualità è evidente nel gusto finale del prodotto. La selezione accurata degli ingredienti contribuisce a creare un sapore unico e distintivo.
Struttura: Il panettone presenta una struttura ben sviluppata, con un'alveolatura omogenea che testimonia la maestria nella lavorazione e nella cottura.
Sapore: Il panettone di Nano Labo offre un gusto sincero e pulito, con un equilibrio perfetto tra dolcezza e gli aromi naturali dei suoi ingredienti.
Situato in frazione Camalò, via Sant’Antonio, 43 a Povegliano (TV), Nano Labo rappresenta una scelta eccellente per chi cerca un panettone artigianale di alta qualità nella provincia di Treviso, combinando tradizione e innovazione in un dolce natalizio unico nel suo genere.

CLASSIFICA PANETTONI GAMBERO ROSSO 2023

Migliori Panettoni Artigianali Guida Gambero Rosso, ordinati per punteggio, nome e località:

  1. Renato Bosco, San Martino Buon Albergo (VR) - 40/42 euro
  2. Gentile, Gragnano (NA) - 39/40 euro
  3. Dolciarte, Avellino - 38 euro
  4. Marisa, San Giorgio delle Pertiche (PD) - 40 euro
  5. Francesco Ballico, Lonigo (VI) - 38 euro
  6. Iginio Massari, Brescia - 43 euro
  7. Ricci, Montaquila (IS) - 36 euro
  8. Cascina Vittoria, Rognano (PV) - 45/50 euro
  9. Tiri, Acerenza (PZ) - 42/45 euro
  10. 10 ex aequo. Andrea Barile, Foggia - 35 euro
  11. 10 ex aequo. Benito, Casal di Principe (CE) - 35 euro
  12. Dolcemascolo, Frosinone - 40 euro
  13. Olivieri 1882, Arzignano (VI) - 39/40 euro
  14. Pavè, Milano - 42 euro
  15. Opera Waiting, Poggibonsi (SI) - 37 euro
  16. Cremeria Capolinea, Reggio Emilia - 40/44 euro
  17. Saporarte, Padova - 36 euro
  18. Lino Ramunno, Pomezia (RM) - 40 euro
  19. Panificio Moderno, Isera (TN) - 32 euro
  20. Sammarco, San Marco in Lamis (FG) - 46 euro
  21. Nano Labo, Povegliano (TV) - 40 euro
  22. Follador, Pordenone - 42 euro
  23. Andreoletti, Brescia - 40 euro
  24. Anna Belmattino, Angri (SA) - 38 euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane coppia di un piccolo paese trevigiano ha scalato tutte le classifiche dei panettoni

TrevisoToday è in caricamento