rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
social

Quanti sono i paioli della Locanda da Lino? Chi indovina vince una cena

Lo storico locale di Solighetto ha ideato questo singolare quiz, migliaia di risposte, ma solo una persona si è avvicinata al numero esatto e ha vinto un prelibato menù degustazione

"Quanti di voi hanno mai provato a contare tutti i paioli appesi al soffitto della Locanda? In palio un premio speciale a chi si avvicinerà di più al numero esatto!" Cosi giorni fa la Locanda da Lino a Solighetto ha lanciato questo singolare quiz e certo non si aspettava migliaia di commenti al post pubblicato su Facebook. I ricordi e i tentativi di indovinare sono arrivati copiosi:

"I paioli appesi sono secondo me sono 418, sono stata molte vote in questo bellissimo ristorante; ricordo in particolare un compleanno di Marta Marzotto con 70 torte di compleanno (una per ogni anno)". 

"340, mio padre mi ha portato una volta, era amico di Lino. Quella sera c'era Mastroianni che cenava da solo, Lino ci ha detto che tutti rispettavano la tranquillità della sua vacanza. Tutti i suoi clienti erano speciali in uguale maniera."

C'è chi ha sparato 300 e chi 2000, il numero esatto lo ha poi svelato il titolare:

"Il numero esatto è 1.145. La collezione delle caratteristiche "secie" è cominciata negli anni '60 dall'idea di Lino, il fondatore, che ha iniziato pian piano ad appenderle in tutte le sale della Locanda facendole diventare l'elemento distintivo del locale. "La signora Ramona che con il suo 1.147 si è avvicinata di più al numero esatto, vincendo così una cena con menù degustazione per due persone."

Per l'esattezza quelli appesi non sono paioli per la polenta, ma bensì secchi in rame per travasare il vino.

Locanda la Lino a Solighetto è un locale storico nato nel 1961 da un’idea di Lino Toffolin, chef e padrone di casa che ha fatto la storia della ristorazione veneta. Nel tempo è diventato luogo di ritrovo artisti e personaggi famosi: Marcello Mastroianni, Ugo Tognazzi, il soprano Toti Dal Monte, il poeta Andrea Zanzotto, Marta Marzotto, e in questi giorni c'è passata anche la madre della celebre influencer Chiara Ferraggni.

Oggi gestita dai figli, la locanda è riuscita nel tempo a conservare intatto tutto il suo fascino, le pentole in rame appese al soffitto, il caminetto gigante per cucinare lo spiedo, il menù della tradizione, le ricette di mamma, nonne e zie, la pasta è ancora fatta in casa, i polli sono ruspanti, le verdure dell’orto e in cantina tutte le etichette del Prosecco trevigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanti sono i paioli della Locanda da Lino? Chi indovina vince una cena

TrevisoToday è in caricamento