menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dove trovare le migliori colombe e focacce artigianali a Treviso

Ecco gli indirizzi trevigiani per i dolci pasquali più buoni. Piccole realtà artigianali, da aiutare scegliendo una loro bontà, anche con consegna a domicilio

Nel Veneto a Pasqua è tradizione portare in tavola un pane dolce: focaccia, fugasa', veneziana. Un po' alla volta si è aggiunta l'abitudine della colomba.

Focaccia veneta o veneziana. La creazione di questi dolci pasquali sembra risalga ad un fornaio trevigiano, probabilmente perché una delle marche più famose di focaccia è prodotta in provincia di Treviso. Tuttavia sembra che la sua origine sia veneziana, ci sono documenti addirittura del XV secolo che parlano di un dolce molto simile a questo preparato per Pasqua, e per i matrimoni, nella repubblica Serenissima, un pan dolce lievitato e ricoperto di zucchero, che a volte veniva arricchito con spezie e uvetta, condimenti tipici della cucina veneziana di risulta dai traffici con l’Oriente.

La focaccia è simile alla colomba solo per il fatto che è un grande lievitato e perché viene gestita con i due impasti, quello serale e quello mattutino, proprio come la sorella maggiore. Differisce invece perché non sempre è preparata con lievito madre, anzi spesso è fatta con il lievito di birra. Ha circa il 30% di burro sulla farina, mentre la colomba ha il 60%, dunque è più leggera e, soprattutto, il suo impasto è tendenzialmente più secco e non lascia né al tatto né al gusto quella sensazione di umido che caratterizza invece la colomba.

La Colomba ha origini lombarde, è stata inventa a Milano dalla Motta. E come il panettone è un prodotto di autentica ingegneria pasticcera. Per via degli ingredienti opulenti sembrerebbe impossibile farla lievitare a dovere. Invece no. I migliori artigiani sanno come creare alveoli ariosi anche in un impasto ricco di burro, uova, canditi.

Le migliori colombe e focacce a Treviso

E' simbolo di pace e salvezza è la regina del pranzo pasquale, il regalo perfetto, e diventa ottima per la colazione.

Caffetteria Acquario - Qui si trovano le colombe del maestro Iginio Massari, il grande e pluripremiato pasticciere. Hausbrandt propone la Colomba “Delice”: a base di  baccelli di vaniglia del Madagascar e glassa croccante di Nocciole IGP piemontesi. (Treviso)

Nascimben -  l'antica pasticceria sforna colombe artigianli e focacce fatte a mano a lievitazione naturale per 48 ore e lievito madre, con molteplici varianti. (Treviso)

Tiffany  - La pasticceria è famosa per le veneziane e le colombe. E poi c'è la loro specialità: le uova di Pasqua fatte a mano, con cioccolato bianco, fondente, al latte, autentiche delizie. (Treviso)

Max - La pasticceria a Sant'Angelo è rinomata per colomba e 'fugassa', il dolce pasquale trevigiano per eccellenza. Si sciolgono in bocca grazie alla lievitazione e cottura perfetta. (Treviso)

Panificio Bordin - Vero specialista dei prodotti da forno lievitati, sia dolci che salati. Per Pasqua realizza focacce e colombe così buone che quando le cucina il profumo si spande in tutta la via. (Treviso)

Pasticceria Blanche - Sei celiaco? La pasticceria Blanche è il luogo ideale per soddisfare ogni esigenza senza rinunciare al gusto. (Castello di Godego)

Fraccaro Spumadoro - Dalla tradizionale semplicità della focaccia incartata a mano alla colomba farcita con gusti sempre nuovi e originali: bollicine trevigiane, limoncello, cioccolato, pistachio, gianduia e senza glutine. Se cerchi l'originale dolce pasquale Fraccaro è il posto giusto. (Castelfranco)

Operà - Se vuoi assaggiare una Colomba gourmet, non puoi non entrare nella boutique in cui i dolci si trasformano in opere d'arte grazie alle mani sapienti di Alberico Titton. L'Operà propone non solo l'innovativa Colomba al radicchio, ma anche deliziose Colombe al cioccolato e pere. "Ci vogliono almeno 48 ore di lavoro...", spiegano i pasticceri. E tra le opzioni più creative ci sono anche Colombe all'albicocca candita. (Castelfranco Veneto)

Come riconoscere una buona colomba

Come spiega Dissapore: "la pasta deve essere soffice, elastica, setosa e leggermente umida, con alveolatura ariosa, allungata. Quando si taglia non deve opporre resistenza né sbriciolarsi, l’impasto dovrebbe sfogliarsi e, se si strappa delicatamente con le mani, fare il filo. Una volta aperta, la colomba dovrà conservare elasticità e sofficità per diverso tempo. Il profumo deve ricordare gli ingredienti di partenza, e all’assaggio deve sciogliersi in bocca, appagare il palato e lasciarlo soddisfatto in modo rotondo, senza vuoti o eccessi, e facendo avvertire – ma in modo pacato – la nota agrumata della scorza d'arancia."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento