Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Inizia il Cinema in Cantina

Cantina Pizzolato per promuovere il cinema accoglie nella sua sede una serie di film di qualità, la programmazione è gratuita e con un occhio di riguardo agli autori trevigiani

Inizia mercoledì 25 agosto dalla cantina Pizzolato, a Villorba, la quarta edizione di “Cinema in Cantina”, la rassegna ideata dall’Associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture per il Consorzio di tutela del Prosecco Doc, focalizzata quest’anno sui temi della sostenibilità ambientale e del rapporto uomo-natura. A tenere a battesimo la rassegna sarà il regista naturalizzato trevigiano, Marco Zuin che presenterà il suo film Hoa (Vietnam 2018, 20’, italiano) e L’anno dei sette inverni, la serie digitale scritta da Matteo Righetto e diretta dallo stesso Zuin.

Produzioni che parlano in maniera differente della natura che ci circonda e dei danni provocati dall’uomoHoa è il nome di una guaritrice appartenente alla minoranza etnica Dao. Vive in un villaggio del Vietnam del Nord e continua a trasmettere l’antica tradizione femminile delle pratiche fitoterapiche mentre tutt’attorno le foreste sono minacciate dalla deforestazione. Con L’anno dei sette inverni, invece, ci spostiamo in Italia, nel borgo dolomitico di Colle Santa Lucia nel Fodòm durante i lunghi mesi della pandemia.

La cantina Pizzolato vanta cinque generazioni di storia e tradizioni e un lungo impegno, a partire dagli anni Ottanta, nella produzione biologica e nella costruzione di una filiera biologica al 100%: dalla coltivazione delle uve al packaging passando per la cantina realizzata in bioedilizia e diventata da tempo luogo di incontro e cultura.

Il format è quello consolidato negli anni scorsi: inizio alle 19,30 con visita guidata alla cantina e degustazione delle eccellenze enologiche delle aziende e, a seguire, la proiezione dei film.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria, scrivendo a solelunafest@gmail.com o telefonando a Cantina Pizzolato, tel. 0422 928166.

Brevi sinossi dei film in programma:

HOA di Marco Zuin (Vietnam 2018, 20′, italiano). Hoa, guaritrice appartenente alla minoranza etnica Dao, vive in un villaggio nel Vietnam del Nord. Hoa continua a trasmettere l’antica tradizione femminile delle pratiche di fitoterapiaentre mentre le foreste sono minacciate dalla deforestazione a causa del rapido sviluppo.                                                                                                                                                     

L’ANNO DEI SETTE INVERNI di Matteo Righetto, regia Marco Zuin (Italia, 2020, italiano) in collaborazione con Teatro Stabile del Veneto. Produzione digitale del Teatro Stabile del Veneto, racconta il periodo di isolamento trascorso dallo scrittore padovano nel borgo dolomitico di Colle Santa Lucia nel Fodòm, durante i lunghi mesi della pandemia.

Gli organizzatori

SOLE LUNA – UN PONTE TRA LE CULTURE L’Associazione ‘Sole Luna – Un ponte tra le culture’ nasce con il preciso intento di avviare processi di amicizia e interscambio tra popoli. L’associazione presta particolare attenzione al linguaggio audiovisivo, strumento in grado di mostrare a un vasto pubblico il mondo vicino e lontano e di sensibilizzare su tematiche sociali e ambientali. Attività principale dell’associazione è il Sole Luna Doc Film Festival di Palermo che  a luglio 2021 ha celebrato il suo sedicesimo anniversario e che dal 2014 vanta un’edizione autunnale anche a Treviso. L’associazione organizza, inoltre, rassegne di Cinema del reale con vari partner associativi ed enti tra cui gli Istituti di Cultura. Quattro anni fa ha ideato “Cinema in cantina” per il Consorzio di tutela del Prosecco Doc. Oggi, grazie al suo database di film (circa 10 mila) e di contatti, l’associazione è diventata un veicolo privilegiato per la promozione del cinema indipendente e di giovani registi emergenti.

PIZZOLATO, La cantina dalle radici bio  Cinque generazioni di storia e tradizioni, un lungo impegno nella produzione biologica fin dagli anni ’80, rispettando la genuinità del vino e l’alta qualità delle uve, la cui certificazione è arrivata nel 1991. Queste sono le salde radici a cui la famiglia Pizzolato è legata e sulle quali si basa la filosofia produttiva dell’azienda. Settimo Pizzolato è stato uno dei primi produttori di vino a scegliere una gestione biologica, vegan e sostenibile, allo scopo di produrre dei vini che incontrino le aspettative dei consumatori particolarmente attenti alla salute e che vengano prodotti con uve cresciute in un ambiente incontaminato, senza l’uso di prodotti chimici o di origine animale.  Un’azienda familiare, leader in Italia per la produzione di vino biologico, che conta più di 7 milioni di bottiglie certificate con un export del 93%. Una cantina costruita in bioedilizia, in continuo movimento, con eventi e  manifestazioni, punto di riferimento di Treviso e aperta al pubblico e ai suoi visitatori, i quali possono toccarla con mano attraverso i Bio tour e le degustazioni guidate dallo staff, oltre che visitare i vigneti biologici attraverso la Bio Pedalata, per gli appassionati di bicicletta. Un’azienda il cui focus è la continua ricerca e le sperimentazioni, oggi, dei vitigni resistenti verso un’agricoltura 100% sostenibile, oltre il biologico e la ricerca  attenta di un packaging sostenibile per i propri vini.

Prossimo appuntamento in calendario

27 agosto -  La Marca – Castello Lucheschi  [via Contesse 1, Colle Umberto, Tv]

Kentannos di Victor Cruz

Argentina, Italia 2019, 81’

Spagnolo, sardo e portoghese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inizia il Cinema in Cantina

TrevisoToday è in caricamento