rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Segnalazioni

Al via a Treviso il primo corso di formazione per diventare "tecnici della muffa"

Proporsi nel mercato fornendo servizi standard che puntano al ribasso del prezzo del preventivo è quanto mai improduttivo. In un mercato in difficoltà, riuscire ad attirare clienti paganti e che cercano livelli di qualità e servizi esclusivi è diventata la chiave che fa la differenza.A Gennaio 2018, "Accademia della Muffa" insegna come riuscirci, per tutti i professionisti e artigiani dell'edilizia, della ristrutturazione, della riqualifica.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO Oltre il 60% delle case del territorio nazionale soffrono di presenza di muffa continua. L'artigiano imbianchino è la figura che, assieme al geometra e all'architetto, più di tutte viene ritenuta essere la chiave risolutiva del problema muffa. "La quasi totalità degli artigiani imbianchini e dei professionisti dell'edilizia" - però - "non ha alcuna conoscenza tecnica specifica sulle muffe che colpiscono le abitazioni". Andre Bernardi è il responsabile tecnico di Atum, azienda con sede a Treviso che per prima ha studiato le muffe e il loro comportamento nelle abitazioni, avvalendosi di laboratori e università italiane.

"Abbiamo individuato una enorme mancanza formativa nella figura dell'imbianchino e del professionista che viene contattato per risolvere i problemi di muffa." Da un lato ci sono figure professionali che devono seguire percorsi formativi continuativi obbligatori (Geometri, Architetti, Ingegneri) che possono dare competenze e formazione sulle specifiche tecniche di prodotti, ma non prendono in considerazione lo studio del nemico contro il quale sono chiamati a fornire soluzione - quasi sempre, infatti, quei corsi sono finalizzati a formarli tecnicamente sui nuovi prodotti commercializzati dalle industrie. Dall’altro c’è la figura chiave, quella di esperto e punto di riferimento per il cliente finale, cioè l'artigiano imbianchino, che ancor più non possiede nessuna informazione e formazione in merito. "Mai nessuno, fino ad oggi, si è preoccupato di formare debitamente e completamente l'operatore, il professionista artigiano che entra nelle case delle persone e al quale le persone affidano la risoluzione di un problema gravissimo come quello di muffa costante in casa e umidità." continua Andrea Bernardi. Ecco, quindi, come ha preso vita il primo corso di specializzazione in "Tecnico della muffa" il cui appuntamento inaugurale si terrà a Treviso nel mese di Gennaio 2018, per poi proseguire durante l'anno nelle principali province italiane.

Un'intera giornata di formazione durante la quale si alterneranno professionisti della sanificazione, esperti di umidità e di caratteristiche strutturali delle abitazioni, che formeranno in modo completo tutti i professionisti. Si parlerà di muffe e dei loro segreti, di come si comportano e quali effetti tossici negativi hanno sull'organismo umano, concentrandosi in particolar modo su quello dei più piccoli. Verranno descritte e approfondite tutte le cause di umidità nelle case, fornendo all'artigiano professionista tutte le informazioni necessarie per riconoscerle ed elaborare la strategia risolutiva adatta ad ogni singola situazione. Il professionista tornerà a casa con strumenti che gli permetteranno di eseguire nelle case delle persone indagini preliminari essenziali per comprendere cosa sta avvenendo di sbagliato all’interno dell’abitazione, e in grado di compromettente la salute di chi ci vive. Grazie a questo approccio, sarà in grado di pianificare, assieme al cliente, un programma d’azione che diverrà un vero e proprio “report tecnico-operativo” a disposizione della persona. Un attestato di certificazione e di qualifica di "Tecnico della muffa" coronerà la giornata di corso, rilasciato solo in seguito al superamento di un test di valutazione finale obbligatorio per tutti i partecipanti. "Nostro obiettivo è di fornire al professionista la possibilità di specializzare la sua figura, di qualificarsi e venire percepito dal cliente finale come l'esperto nella lotta ed eliminazione della muffa, e non più come l'imbianchino che presenta preventivi a ribasso, lavorando senza avere a cuore la salute dei suoi clienti e senza poter fornire garanzie concrete." Sono fatti di cronaca frequenti, purtroppo, i ricoveri di bambini con problematiche legate alla prolungata esposizione alle muffe e alle loro tossine in case e appartamenti poco salubri e umidi. Con questo corso rivolto ai professionisti, si vuole permettere di dare alle famiglie la sicurezza e la garanzia di star affidando la salute dei propri figli e la salubrità della propria casa a tecnici professionisti altamente specializzati, che hanno a cuore il bene dei loro clienti, che continueranno a seguire ben oltre dopo l'aver risanato le loro case, assicurando così una consulenza unica ad oggi, che dura nel tempo. Chi fosse interessato all'iniziativa può trovare tutte le informazioni necessarie a questo link

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via a Treviso il primo corso di formazione per diventare "tecnici della muffa"

TrevisoToday è in caricamento