Segnalazioni

Banca Widiba cerca giovani talenti in Lombardia e Triveneto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Widiba, una delle banche più innovative del mercato, cerca nuovi talenti in Lombardia e Triveneto. L’obiettivo è quello di inserire nella propria struttura di consulenza finanziaria giovani personal advisor che intendono abbracciare la professione.

Il candidato ideale ha un età inferiore ai 35 anni con spiccate capacità relazionali, di autogestione, pianificazione, orientamento al lavoro per obiettivi, con una cultura universitaria in materie economiche e/o giuridiche e con una forte motivazione a operare nel settore finanziario.

Gli studenti interessati potranno inviare i curricula all’indirizzo www.advisor.widiba.it per iniziare con la Banca un processo di selezione e un successivo percorso di formazione per il superamento dell’esame professionale e l’avvio della collaborazione.

In partenza oggi il primo corso Widi Academy 2016, al quale parteciperanno candidati di Lombardia e Triveneto per un totale di 15 giovani che entreranno a far parte del team.

“Sono proprio le nuove generazioni quelle in cui Widiba crede fermamente, portatrici di nuove competenze e nuova energia - afferma Roberto Di Mario Area Manager di Widiba -. Proprio per i giovani abbiamo ideato la “Widi Academy”, una scuola di formazione interna per l’avviamento di nuovi talenti che permetterà di sviluppare competenze ai massimi standard del mercato. Crediamo - continua Di Mario - che l’unione tra la abilità nell’utilizzo della tecnologia tipiche di un giovane, insieme con le competenze tecniche sviluppate nella scuola e successivamente con l’affiancamento di un tutor, possano rappresentare la svolta nella professione del Personal Advisor e offrire una consulenza ai clienti ai più alti livelli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Widiba cerca giovani talenti in Lombardia e Triveneto

TrevisoToday è in caricamento