Bcc Monastier e del Sile: la testimonianza del passaggio generazionale nelle aziende Uster e Masiero

Il ciclo di incontri del gruppo soci under 35 di Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo su "Giovani imprenditori crescono..." si è concluso con un seminario sul "Passaggio del testimone".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Si è concluso con un interessante seminario sui passaggi generazionali il ciclo di incontri "Giovani imprenditori crescono..." promosso dal Gruppo Giovani Soci di Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo, per stimolare la voglia di fare impresa. L'ultima serata, martedì 19 aprile, ha riguardato appunto il "Passaggio di testimone" e sono intervenuti come relatori l'azienda specializzata in meccanica di precisione Uster srl di Monastier di Treviso e l'azienda di sistemi di illuminazione artistici Masiero srl di Casale sul Sile.

Intervistati da Roberta Ghizzo, i componenti delle famiglie Pellin e Masiero hanno raccontato le loro realtà aziendali, avviate entrambe nel 1981, rispettivamente da Mario Pellin per Uster e da Paolo Masiero e Marilena Pellizzato per Masiero, che hanno descritto i passaggi più significativi della crescita ed evoluzione delle loro rispettive imprese. I figli dei fondatori - Daniele e Roberto Pellin ed Enrico Maria Masiero - davanti ad una platea di oltre 120 persone, si sono invece soffermati sulle difficoltà che hanno incontrato nell'entrare nell'azienda di famiglia, su cosa hanno fatto per cercare di inserirsi, integrarsi e portare valore aggiunto nelle due realtà familiari.


Il seminario si è quindi concluso con l'avvocato Silvio Piccoli che ha descritto i passaggi normativi per preparare al meglio il passaggio generazionale in azienda, che tocca molte imprese del nostro territorio, mentre il consulente Nicola Zema ha trattato dell'imprenditore leader del Terzo millennio, ovvero l'imprenditore 3.0. "Capace di dire 'noi', anziché 'io'; che studia e si prepara; che abbraccia la cultura del cambiamento e vuole conoscere i reclami dei clienti; che odia gli 'yes men'; è umano, pensa e sa immaginare la sua eredità".

www.bccmonsile.it

Torna su
TrevisoToday è in caricamento