← Tutte le segnalazioni

Altro

Treviso, corso di Etnopsichiatria rivisitata

Viale della Repubblica, 253 · Santa Maria del Rovere

TREVISO La Cooperativa Il Girasole propone un itinerario, tematico e per autori, in quell’ambito per sua costituzione interdisciplinare che prende il nome di “etnopsichiatria”. Con riferimento all’accezione data da Georges Devereux, che compone i tre termini greci etno-psyche-iatreia, ciascuno dei quali apre a sua volta ambiti semantici ampi e complessi: “diversità culturale”, “anima” o “soffio vitale”, “cura”. Il sapere che prova a dare uno sguardo d’insieme ai percorsi psicoterapeutici nelle diverse culture. L’interlocuzione feconda, avvenuta nella prima metà del Novecento, tra Psicanalisi e Antropologia Culturale. Il sapere che diviene strategico nelle società multiculturali, dove il disturbo psichico può declinarsi secondo diversi retaggi culturali, linguaggi e tradizioni. La possibilità di incontro, traduzione e interlocuzione tra diverse culture della salute psichica che diventa antidoto alla violenza. Nell’attuale scenario dell’accoglienza di profughi e richiedenti asilo, l’approccio dell’etnopsichiatria si rivela particolarmente importante per far emergere gli impliciti culturali, elaborare pregiudizi e luoghi comuni, riposizionare il proprio ruolo professionale, gestire problematiche e vissuti relazionali. 1° modulo Fondamenti teorici dell’etnopsichiatria: Georges Devereux e Ernesto De Martino 2° modulo Dispositivi contemporanei: Tobie Nathan e Marie Rose Moro 3° modulo Antropologia dell’accoglienza: scenario attuale e problematiche relazionali. Sono previsti supporti audiovisuali (slide e videoclip) e attività di role playing. Le slide verranno consegnate agli iscritti. Docente Francesco Spagna, docente di Antropologia Culturale presso l’Università di Padova, ha compiuto negli ultimi anni ricerche presso le comunità immigrate a Padova e collabora con la cooperativa Almanara di Padova per una ricerca sull’antropologia dell’accoglienza. Si occupa di formazione in ambito socio-sanitario e supervisione antropologica degli operatori. Pubblicazioni recenti: La buona creanza. Antropologia dell’ospitalità (Carocci 2013); L’infinito antropologico (Mimesis 2015); Cultura e controcultura (Elèuthera 2016). A chi è rivolto Psicologi, psicoterapeuti, assistenti sociali, educatori professionali, mediatori culturali, personale medico e sanitario, operatori della giustizia e delle forze dell’ordine.

Quando Sabato 24 novembre 2018 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00 Dove Viale della Repubblica, 253/E – 31100 Treviso c/o Cooperativa Sociale Il Girasole Iscrizioni Le iscrizioni sono aperte dal 21/08/2018 al 10/11/2018 Per iscriversi è necessario compilare il modulo presente nel sito della Cooperativa Il Girasole cliccando il seguente link: https://www.ilgirasole.coop/formazione/corso-di-etnopsichiatria-rivisitata/ Il corso è aperto a massimo 30 partecipanti. A tutti gli iscritti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione. Quota di partecipazione dal 21/08/2018 al 31/10/2018 € 55,00 per i Soci della Cooperativa Sociale Il Girasole € 65,00 per i non Soci dal 01/11/2018 al 10/11/2018 €90,00 per tutti L’evento è realizzato in convenzione con il Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto ed è stato richiesto il riconoscimento dei crediti per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali. info: www.ilgirasole.coop/formazione

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento