Giannutri, da Treviso al Medio oriente: la musica che abbatte i chilometri

Un pop genuino che strizza l'occhio al cantautorato indie attuale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

A due anni di distanza dall’uscita del primo album, il duo veneto Giannutri torna con il primo singolo "Lucio e Fabio", disponibile dal 27 marzo, che anticipa il nuovo disco intitolato “Al ritorno dalla campagna”.

"Lucio e Fabio" racconta di due ragazzi ripercorrono l'adolescenza camminando tra i campi: “Lucio e Fabio vanno per i campi, camminando sui canali vuoti sempre avanti, tra bastoni, sassi e rane secche e calci alle bottiglie e sugli stinchi, bastonati ma contenti in fondo ai fossi e agli occhi”. Ma la campagna, come la vita, nasconde anche delle insidie: “nella notte come due coglioni c’è da stare attenti, altro che ridere”. Un pop genuino che strizza l'occhio al cantautorato indie attuale. Giannutri è una piccola isola dell’arcipelago toscano e uno splendido album di Fabio Concato datato 1990. Luca Zaminga e Edoardo Scalco suonano insieme da quindici anni. Il progetto Giannutri nasce nel 2017 e, dopo aver dato alla luce “Avventure Tropicali” nel 2018 (autoprodotto e distribuito su tutte le piattaforme digitali), si ripresenta nel 2020 con un secondo lavoro autoprodotto intitolato “Al ritorno dalla campagna”. La distanza separa fisicamente il duo, che però continua a lavorare insieme. Ed è proprio così che nasce il secondo album: a distanza, tra i racconti pieni di nostalgia condivisi nelle campagne, là dove tutto era magia, dove gli animali raccontavano storie vere e dove gli amori si annidavano sotto i lampioni di periferia. Sono attivi sui social sulle pagine Facebook e Instagram di Giannutri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento