← Tutte le segnalazioni

Altro

Il manager Gino Borsoi trionfa nel mondiale Moto3 con il pilota Albert Arenas

Trionfa il Team Aspar “Angel Nieto”, gestito da Gino Borsoi, nel Campionato del Mondo Moto3. Gino, nato a Motta di Livenza nel 1974, ed ex pilota del motomondiale dal ‘96 al ’04, è dal 2005 dirigente sportivo del Team di proprietà del quattro volte campione del mondo Jorge Martinez “Aspar”. Nella sua carriera motociclistica viene ricordato per il secondo posto nel Gp d’Italia nel 2001, dietro al giapponese Noboru Ueda, e per l’uccisione involontaria di un cobra durante le prove del Gp della Malesia ‘98.

Da quindici anni fa parte della dirigenza del Team Aspar occupandosi del rapporto fra il team e la Casa fornitrice delle moto, i piloti e i loro contratti, oltre ai meccanici e tutte le varie problematiche che possono sorgere durante il weekend di gara. Quello ottenuto ieri, domenica 22 novembre, è il quinto titolo mondiale da manager per Borsoi, dopo quelli del 2006, 2007, 2009 e 2011; ma questo è il primo nella classe Moto3. Il pilota che ha regalato il titolo 2020 alla squadra di Gino è lo spagnolo Albert Arenas. Nato a Girona, il 23enne, si è guadagnato il Mondiale con sole tre vittorie in questa stagione, ma rimanendo costantemente nelle prime posizioni tutto l’anno è riuscito ad accumulare punti importanti che gli hanno valso il titolo di Campione del Mondo.

L’impegno del Team però si estende anche alla classe intermedia del Motomondiale, la Moto2, con il valenciano Arón Canet che è riuscito a regalare un altro trionfo a Gino e alla sua Squadra. Infatti, il pilota 21enne, nel Gp del Portogallo di oggi, è diventato “Rookie of The Year”, ovvero il miglior debuttante della categoria con 67 punti e la 14esima posizione nella classifica generale. L’impegno di Borsoi non si fermerà qui e il prossimo anno, con il passaggio di categoria di Arenas sempre all’interno del Team, e l’ingaggio di giovani piloti provenienti dai campionati nazionali, rincorrerà altri successi ed altre vittorie, cercando di arricchire ancor di più il suo già ricco palmares da manager.

Walter Zambon

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento