Segnalazioni

"Me ricorde" un libro di memorie in completo dialetto di Ciano del Montello

Libro dettato dall'amore e dalla nostalgia della famiglia lontana e delle sofferenze e traumi causati da questa lontananza....

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Ancora una volta vorrei Ringraziare un Caro Amico per tutto il lavoro che ha fatto non solo di pubblicare su Facebook il mio libro ME RICORDE in Dialetto di CIANO DEL MONTELLO ( TV ) ma anche nel creare la pagina esplicativa elaborando ben 5 foto e inserendo diverse scritte.......Un lavoro che non sarei mai riuscito a fare anche se mi ritengo un esperto in composizione, colori, tipi di scrittura ecaratteri ecc......ma manualmente come lo facevamo 50 e più anni fa e non con il computer usando il programma più confacente.
A lui infatti va il merito se questo mio manoscritto di 345 pagine con oltre 365 foto, vedrà finalmente la luce e potrà raggiungere non solo i miei compaesani che abitano ancora in quella piccola frazione di Crocetta del Montello, ma soprattutto quelli che han dovuto lasciare il nostro paese per cercare un lavoro, per migliorare la loro situazione economica specialmente subito dopo la fine dell'ultima guerra mondiale.
Vorrei RINGRAZIALRO anche per aver dato la possibilità ai figli di questi emigranti sparsi in tutti i cinque continenti del nostro globo, non solo di conoscere un po' di storia e le vicissitudini di questo piccolo paese prima, durante e dopo la guerra raccontate da un testimone oculare ma anche leggere ed imparare la lingua dei loro genitori.
Non voglio vantarmi o darmi delle arie, ma questo è l'UNICO LIBRO fino a questo momento, scritto nel DIALETTO di questo paesino avente anche la spiegazione di come leggerlo.... inoltre è anche l'unico documento storico anche se sotto forma di RICORDI.
Questi DUE PREGI, non sono stati apprezzati ne dalle AUTORITA' locali ne da quelle PROVINCIALI ed/o REGIONALI e tanto meno da quelli che si credono i soli depositari ed / o paladini della tradizione , delle usanze e della lingua di questi luoghi.
Nessuno infatti s'è offerto di sponsorizzare questa iniziativa dettata
dall'amore e dalla nostalgia della famiglia lontana e delle sofferenze e traumi causati da questa lontananza.... anche se ero disposto di contribuire economicamente alle spese per la pubblicazione.... ma incapacitato d'affrontare da solo la distribuzione che avrebbe dovuta essere a mio carico.
Un AMICO virtuale, conosciuto solo su Facebook, però ha capito il valore di questo mio lavoro e senza chiedere nessun compenso, s'è offerto di curare e solvere personalmente le varie difficoltà inerenti alla pubblicazione. E per questo lo voglio RINGRAZIARE pubblicamente e chiedere a voi tutti di unirvi al sottoscritto, poiché con il suo lavoro s'è dimostrato un vero ITALIANO. desideroso di mantenere alto il nome del nostro Paese e soprattutto quello delle nostre terre e delle nostre tradizioni, in tutti i paesi del mondo in cui noi Veneti abbiamo dovuto emigrare legalmente. Grazie ROBERTO, e grazie a voi di FACEBOOK per averci dato questa grandissima opportunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Me ricorde" un libro di memorie in completo dialetto di Ciano del Montello

TrevisoToday è in caricamento