← Tutte le segnalazioni

Eventi

Reading-concerto "Da sponda a sponda": un viaggio musicale sui versi del poeta Luciano Cecchinel e le musiche de' Le Ombre di Rosso

Piazza Flaminio Marc'Antonio, 8 · Vittorio Veneto

"Da sponda a sponda": un viaggio musicale sui versi del poeta Luciano Cecchinel e le musiche de' Le Ombre di Rosso.

Domenica 15 maggio, alle 18 e 30 in orario aperitivo, presso la trattoria La Cerva di Vittorio Veneto situata nello splendido contesto di Piazza Flaminio, si terrà un reading-concerto del collettivo musicale e letterario Le Ombre di Rosso. Il gruppo, che ha di recente musicato la raccolta poetica "Da sponda a sponda" di Luciano Cecchinel in un LP di prossima pubblicazione, eseguirà con la collaborazione del poeta e critico Paolo Steffan, il loro prossimo lavoro discografico: un lungo viaggio dall'Italia all'America e ritorno che spazia tra i più diversi generi della musica popolare americana seguendo i versi del poeta.

Occasione culturale di livello, il reading-concerto spazierà dalla musica tradizionale americana, alla canzone d'autore originale e alla sperimentazione compositiva applicata alla poesia contemporanea, accompagnando la letture di poesie della raccolta e una introduzione critica all'opera del poeta, definito da Cesare Segre "una delle voci maggiori della poesia italiana d'oggi tout court".

Anche il contesto promette di non essere da meno: una trattoria storica, gestita con sapienza e cultura da delle figure di osti che oggi sembrano colpevolmente quasi appartenere a un tempo andato, soliti e inclini a innaffiare gli avventori di vini e piatti della tradizione popolare.

Breve biografia del gruppo:
Le Ombre di Rosso è un progetto cantuatoriale che nasce dal sodalizio tra Fabio Fantuzzi (voce, chitarra, banjo e armoniche), cantautore, saggista e studioso di letteratura per musica, e il compositore valcellinese Andrea Alzetta (tastiere e fisarmonica). Nel tempo si sono poi aggiunti I musicisti Nicola Borsoi (basso elettrico), Cesare Cusan (batteria, percussioni e vibrafono), Jacopo Mazzer (violino, mandolino, e tastiere) e Paolo Bottecchia (sassofoni e flauto traverso). Il gruppo si spende con altrettanto entusiasmo in progetti di musica leggere e di musica colta; per questo secondo aspetto si avvale anche della collaborazione di Paolo Steffan, poeta dialettale e critico zanzottiano e cecchinelliano (autore in particolare del libro Un giardino di crode disperse).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento