Sporcizia al parco di Santa Bona: continua l'iniziativa "Diamo voce ai quartieri"

Continuano le segnalazioni dei cittadini al comitato trevigiano che ha lanciato l'iniziativa "diamo voce ai quartieri" per creare un filo diretto tra Cittadini ed amministrazione di Treviso, che è sorda quando si parla delle periferie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO Da qualche settimana ormai il comitato apolitico "Prima i Trevigiani" ha lanciato l'iniziativa "diamo voce ai quartieri", iniziativa che mira a creare un filo diretto tra cittadinanza trevigiana ed amministrazione comunale. Le segnalazioni che arrivano sono molte, e riportano tutte problemi vari che possono esserci nella periferia di Treviso.

Questa segnalazione arriva dall'area di sgambatura cani del quartiere, situata all'interno del parco comunale di Santa Bona. Rifiuti che si accumulano nei cestini, non raccolti da Contarina e addirittura abbandonati in mezzo all'erba da qualche cittadino incivile (o ecofurbo come si usa definirlo). "Ci chiediamo dove sia Contarina in questi casi e ogni quanto passa a pulire queste aree, che forse sono considerate di seconda o terza fascia in base al contratto stipulato con il Comune? Che soluzioni hanno per tenere pulita quest'area, dato che in pochi ormai portano a passeggio il cane in un posto ridotto cosí? Questo parco viene utilizzato molto, oltre che per portare a spasso i cani, da chi vuole correre e da chi porta i propri figli a giocare" dichiarano i membri del comitato. Secondo il gruppo, oltre ad essere quotidianamente pulito, questo parco dovrebbe essere sorvegliato e sopratutto chiuso di notte, in modo che nessuno possa entrare a depositare rifiuti o a fare chissà che altre cose, concludendo con questa dichiarazione: "Vigileremo su questo, per dare una risposta a chi ha richiesto il nostro intervento su questo tema".

Torna su
TrevisoToday è in caricamento