Tappa finale di “El mostro” a Mogliano con la famiglia di Gabriele Bortolozzo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

COMUNICATO STAMPA

TAPPA FINALE DI "EL MOSTRO" A MOGLIANO

CON LA FAMIGLIA DI GABRIELE BORTOLOZZO

Si chiude nella sua città natale, e al cospetto dei suoi familiari, il ciclo

di proiezioni sul territorio del cortometraggio su Gabriele Bortolozzo

Si conclude mercoledì 23 marzo, dalle ore 21, al cinema Busan di Mogliano Veneto, con ingresso libero, il ciclo di proiezioni sul territorio per promuovere e diffondere "El Mostro", il cortometraggio dedicato alla "coraggiosa storia di Gabriele Bortolozzo", nel ventennale della sua scomparsa, caduto lo scorso anno: l'opera è stata realizzata dalla casa di produzione indipendente veneziana Studio Liz, in collaborazione con Studio Magoga e con il contributo fondamentale di Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità civili e penali, a tutela dei diritti dei cittadini.

Un lungo percorso "locale" iniziato il 17 dicembre scorso, con la presentazione pubblica a Marghera, che in questi mesi ha fatto tappa in parecchie città del veneto, da Mestre a Venezia, da San Donà di Piave a Vittorio Veneto, e al quale si affianca un altrettanto importante percorso nazionale e internazionale, che sta continuando con successo: presentato in anteprima assoluta al Festival CinemAmbiente di Torino lo scorso ottobre, il corto ha partecipato a numerose altre rassegne in tutto il mondo quali lo Spark Animation 2015 di Vancouver, la 31. edizione di Interfilm international short film festival Berlin 2015, dove ha anche ottenuto un prestigioso riconoscimento, il Green Film Online Award, e ancora a Mosca, Buenos Aires, Parigi, Seoul e Teheran.

La tappa di Mogliano Veneto riveste un significato particolare e non è stata scelta a caso: si tratta infatti della città di cui era originario l'operaio simbolo della lotta contro l'inquinamento da Cvm al Petrolchimico, il primo, e certamente il più determinato, a denunciare quel disastro ambientale e il rischio per la salute dei lavoratori suoi colleghi, fino a costituire una delle fonti principali del celebre processo. Inoltre, per la prima volta saranno presenti alla serata anche i suoi familiari e porteranno ulteriori, importanti spunti alla discussione su questa dolorosa vicenda e sulla tematica ambientale più in generale, riaperta in questi mesi dal Mostro, un lavoro dalla profonda valenza civile condensato in dodici minuti, ma anche estremamente innovativo, sia per il genere scelto, quello del corto animato, sia per il metodo del crowdfunding attuato per attingere finanziamenti collettivi.

Al dibattito che seguirà la proiezione, oltre alla famiglia Bortolozzo, interverranno anche gli autori e registi, Lucio Schiavon, Salvatore Restivo e Cristiano Dorigo, la produttrice esecutiva Elisa Pajer, di Studio Liz, nonché il dott. Ermes Trovo e il dott. Andrea Milanesi, rispettivamente Presidente e Direttore Tecnico di Studio 3A, che segue anche diversi casi di inquinamento e danno ambientale e che con questa partnership ha voluto riaffermare il proprio ruolo e l'impegno forte sul fronte dell'ambiente, contribuendo anche alla fondamentale azione d'informazione e di sensibilizzazione su queste tematiche centrali.

Vedi il teaser del corto: https://www.youtube.com/watch?v=CrsbS9T7rQQ

Torna su
TrevisoToday è in caricamento