Teatro del Pane: da Romeo&Giulietta a Pinocchio nella versione dei Papu

Al Teatro del Pane sabato 16 si ride con "Romeo & Giulietta-L'amore è saltimbanco" e domenica 17 con la versione dei Papu di Pinocchio. Il Gatto, la volpe e la fata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La programmazione del Teatro del Pane - via Fontane 91, Fontane di Villorba (TV) – dopo la riapertura nel 2016 con la cena con l'autore di giovedì 14 gennaio, con superospite Massimo Carlotto e la presentazione del suo ultimo romanzo "Per tutto l'oro del mondo", continua, questa settimana sabato e domenica con due spettacoli dal divertimento assicurato.

Sabato 16 gennaio, dopo il successo dello scorso autunno, torna lo spettacolo Romeo & Giulietta - L’amore è saltimbanco, tragicommedia teatrale, scritta e diretta da Marco Zoppello con Anna De Franceschi, Michele Mori, e lo stesso Marco Zoppello. Il 15 Luglio 1574, Venezia è in subbuglio. Per calli e campi si favoleggia che Enrico III di Valois, diretto a Parigi per essere incoronato Re di Francia, trascorrerà una notte presso la Repubblica Serenissima: un grande onore per il Doge e per tutta la città. Giulio Pasquati e Girolamo Salimbeni, coppia di ciarlatani saltimbanchi dai trascorsi burrascosi, vengono incaricati di dare spettacolo in onore del principe. La scelta cade sulla più grande storia d’amore mai scritta: Romeo & Giulietta di William Shakespeare. Due ore di tempo per prepararsi ad andare in scena, provare lo spettacolo ma, soprattutto… dove trovare la “Giulietta” giusta, casta e pura, da far ammirare al principe Enrico? Così, quando tutto sembra ormai perduto, ecco comparire nel campiello la procace Veronica Franco, poetessa e “honorata cortigiana” della Repubblica, disposta a cimentarsi nell’improbabile parte dell’illibata giovinetta. Con Romeo & Giulietta – L’amore è saltimbanco, Shakespeare diventa materia viva nel quale immergere le mani, per portare sul palco, attraverso il Teatro Popolare, le grandi passioni dell’uomo, i pregiudizi da “Mercante”, “Tempeste” e naufragi, in una danza tra la Vita e la Morte, coltelli e veleni, lacrime e risa. Apertura ore 19.30, Cena ore 20.00 - contributo € 25, Spettacolo ore 21.30 € 10. Cena + spettacolo € 35

Domenica 17 gennaio invece, debutterà in anteprima Pinocchio… il Gatto, la Volpe, la Fata, adattamento de “Le avventure di Pinocchio” di Andrea Pennacchi e Mirko Artuso, con Andrea Appi e Ramiro Besa in arte I Papu, Lara Quaglia e la regia dello stesso Mirko Artuso che cura anche le scenografie. Si tratta della quarta produzione a firma Teatro del Pane che si pone nel solco del grande successo delle precedenti, fra le quali segnaliamo quella targata 2015 Il Vizietto – adattamento teatrale del celebre film francese - che ha fatto registrare cinque sold out consecutivi, l'ultimo proprio l'ultimo giorno del 2015, il 31.

Questa volta Mirko Artuso parte dalle suggestioni classiche di un testo fondamentale della nostra letteratura come Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi e ne svela la dirompente attualità attraverso una rilettura e allestimento teatrale che valorizza al massimo le dinamiche e i tempi da commedia dei Papu. Ramiro Besa (il gatto), Andrea Appi (la volpe) interpretano dunque la coppia di gaglioffi più famosa della letteratura italiana con la stessa naturalezza che fu di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia nello sceneggiato tratto da Pinocchio e diretto da Luigi Comencini trasmesso dalla Rai nel 1972. Come colonna sonora dello spettacolo verranno utilizzate proprio le musiche composte da Fiorenzo Carpi per lo sceneggiato in cinque puntate di Comencini. Ai Papu si affiancherà anche Lara Quaglia (acrobata e attrice) nel ruolo della Fata Turchina.

Il bisogno di successo, il sogno della ricchezza; con un preciso riferimento al mondo dell'economia e dello show business: dalla storia di Pinocchio, Mirko Artuso ha scelto di estrapolare un brano preciso che è quello nel quale il celebre burattino di legno incontra il Gatto e la Volpe. I due tangheri intendono derubarlo dei propri denari: da questa premessa Artuso ha sviluppato lo spettacolo riproponendo le figure del Gatto e la Volpe come talent scout squattrinati che intendono “lanciare” nel mondo dello show business un artista alle prime armi, Pinocchio, allo scopo di truffarlo. Una metafora letteraria e teatrale affidata a due personaggi ambigui e loschi che simboleggiano chi cerca di sfruttare (come spesso accade) le persone sprovvedute, facendo leva sull'ingenuità e sulla fiducia mal riposta e in particolare sull'illusione. La fata rappresenta l'immaginario e le tentazioni. 

L’anteprima inaugurerà la nuova formula “Cena & Spettacolo”, ribaltando l’ordine consueto e dunque proponendo la pièce teatrale alle 18.30 per poi consentire a tutti coloro che lo vorranno di fermarsi per cena. Infine, a partire da gennaio 2016 inizia la nuova collaborazione del Teatro del Pane con lo staff del Lago Film Fest che ne curerà l’immagine.

Apertura ore 18.00, spettacolo ore 18.30, cena ore 20.00. Contributo spettacolo: contributo € 10.  Spettacolo + cena: € 35.

LE FOTO DELLE PROVE DELLO SPETTACOLO SONO DI RAFFAELLA VISMARA da citare nei credits

Per info: info@teatrodelpane.it. Come arrivare al Teatro del Pane: https://teatrodelpane.it/contatti/

Torna su
TrevisoToday è in caricamento