Thomas Christian ospite d'onore di Asolo Matinée

Thomas Christian regala un concerto ad Asolo Matinée, come contributo al progetto che promuove e sostiene la crescita professionale e artistica dei giovani musicisti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Un concerto regalato ad Asolo Matinée e alla città di Asolo, come contributo al progetto che promuove e sostiene la crescita professionale e artistica dei giovani musicisti: Thomas Christian, solista di fama internazionale, si è esibito domenica 6 marzo come ospite d'onore della serie dedicata ai giovani, che si tiene mensilmente nella Sala Consiliare del Municipio. Allievo di Jascha Heifetz, Thomas Christian ha debuttato alla Carnegie Hall col Primo concerto di Paganini a soli diciannove anni e da allora suona nei più importanti festival, da quello di Salisburgo a quello di Seoul, e si esibisce come solista con le orchestre più prestigiose del mondo; il Maestro suona un rarissimo violino di Pietro Guarneri, costruito a Venezia nel 1725. Il programma comprendeva brani di straordinario virtuosismo e di rara bellezza come la Fantasia in do maggiore op. 159 di Franz Schubert e il Rosenkavalier - Walzer di Richard Strauss. Thomas Christian ha un fraseggio mirabile, vigoroso e una visione musicale avvincente che si armonizzano con una tecnica spettacolare e una naturalezza che ha del magico. Affezionato alla città di Asolo, dove ha già tenuto negli anni passati corsi di perfezionamento internazionali per violinisti, ha offerto gratuitamente, oltre a questo recital, due masterclass ad alcuni giovani talenti della nostra zona e questo gesto si collega perfettamente al pensiero fondante delle Asolo Matinée, la volontà di sostenere sempre gli artisti emergenti. Thomas Christian si è presentato con Cornelia Weiss, giovane ma solidissima pianista, con una bella cantabilità e un eccellente senso cameristico. Numerosi, originali e piacevolmente inconsueti i bis concessi dai due artisti a un pubblico folto e visibilmente emozionato.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento