← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Auguri di Capodanno con gli ecovandali

Via le Canevare · San Giuseppe

San Giuseppe, via delle Canevare Da quando l'aeroporto Canova è chiuso il luogo, un tempo brulicante d'auto e di pullman per via dei parcheggi qui situati, è ora regno incontrastato e "riparato" a sguardi indiscreti di personaggi equivoci e degli EVI, gli Eco Vandali Insulsi e, purtroppo, impuniti che si dilettano a versare, con una caparbia costanza degna di miglior causa, tutta l' immondizia che producono in ogni angolo loro aggradi. Ecco, nelle foto , come hanno augurato buon anno agli abitanti del quartiere ed alla città: sacconi neri stracolmi , alcuni parzialmente aperti, probabilmente nell'impatto col terreno dopo il lancio dagli autoveicoli . Ciò che si vede fa ribrezzo, oltre a puzzare nonostante il freddo e la pioggia mitighino gli afrori nauseabondi : sono i resti di gozzoviglie natalizie assortite, dal tovagliame alle bottiglie, dal plexiglas di qualche divisorio da tavolo alle carte argentate delle confezioni dei panettoni per finire cogli avanzi di pranzo e cena ( e chissà che non ci sia qualche bello scontrino fiscale a dare nome e cognome di questi "temerari" .Se via delle Canevare piange amaramente per lo scempio patito di certo non ride strada dell'Aeroporto lì a fianco dove ci si è divertiti al lancio di bottiglie e lattine, contate a spanne un centinaio, lungo tutto il tratto che dalla Noalese va alla Castellana e di borse di plastica assortite contenenti pannoloni usati e pure confezioni di medicinali. Immancabili naturalmente le mascherine chirurgiche gettate con nonchalance, madide di deiezioni potenzialmente ancora virali e che, va ricordato per inciso, impiegano la bellezza di 450 anni per decomporsi. Un anno, questo 2020, che finisce come iniziò : in m.... ed a sancirlo, qualora ne avvertissimo la necessità, sono proprio loro, gli EVI , numi tutelari del degrado ambientale coi loro auguri .

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento