← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Treviso-Ostiglia ultimo miglio: elettrodomestico abbandonato nel verde

Viale della Serenissima · San Giuseppe

Mentre vengono consegnate le borracce in alluminio riciclato agli scolari di elementari e medie cittadine invitandoli a divenire tutti dei colibrì ambientali, l'uccellino protagonista della favoletta raccontata loro per spiegare come anche un minimo gesto sia decisivo per salvaguardare l'ambiente in cui si vive, gli adulti danno esempi di tutt'altro genere con comportamenti esattamente all'opposto di quanto vanno raccontando ai loro pargoli.

«Se ogni bambino di Treviso bevesse ogni giorno l'acqua del rubinetto nella sua borraccia risparmieremmo tonnellate di plastica all'anno» dichiara l'ad di Ats. «Lo dimostreremo dati alla mano» gli fa eco l'assessore all'Ambiente Manera. Chiedo ad entrambi e pure all'ad di Contarina, altro partner della lodevole iniziativa: se ogni trevigiano adulto conferisse correttamente i propri rifiuti invece di insozzare pervicacemente ogni angolo del nostro territorio, quanti milioncini di euro risparmieremmo, tutti, all'anno? Che bello, caro assessore Manera, dimostrarlo "dati alla mano" perchè, ne sono convinto, sarebbe un bel gruzzoletto davvero, invece lasciamo il povero colibrì ai fanciulli e continuiamo ad essere degli intemerati, arroganti sporcaccioni seriali. Ecco l'ultima impresa,il classico elettrodomestico obsoleto, sempre nel medesimo luogo, viale della Serenissima, all'inizio del Vicolo Scoasse, sempre stracolmo visto che, nonostante le ripetute segnalazioni, nessuno s'è mai preso la briga di ripulire controllando nel contempo eventuali "tracce" rivelatrici dei delinquenti che abbandonano qua colline di rifiuti. Siamo pure nei pressi di quell'Ultimo Miglio della "strada del Respiro", l'Ostiglia, ancora colpevolmente soffocato da erbacce alte quanto un quintetto di basket che, dopo lo scempio-sfalcio di luglio implora un taglio finalmente a regola d'arte colla ripiantumazione degli arbusti distrutti, circa 200. Altro che colibrì, tutti sporcaccioni qui! A quanto, purtroppo, tocca constatare.

Vittore Trabucco

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Bisogna punire severamente chi compie questi atti di vandalismo e io penso che anche le scritte sui muri debbano essere punite è una vergogna imbrattare i muri

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento