← Tutte le segnalazioni

Altro

Treviso-Ostiglia, Ultimo Miglio: ecco l'area-sosta

Viale della Serenissima · San Giuseppe

Profuma ancora di vernice e di bosco, visto il legno con cui sono state realizzate le panche ed i tavolini, l'area sosta appena ultimata lungo l'Ultimo Miglio della "Strada del Respiro", la ciclovia TV/Ostiglia. Posizionata, come da progetto, nelle mezzelune a suo tempo realizzate nei pressi del tunnel Serenissima è stata subito "battezzata" stamane con soddisfazione dai ciclo-escursionisti che , come ogni giorno,, di buon'ora già percorrevano il tratto inaugurato 2 mesi fa, increduli per questa sorpresa, inaspettata e gradita. L'area-sosta s'inserisce in quell'anfiteatro naturale creato dalle due bretelle che dal viale della Serenissima conducono al Cerd ed è delimitata dalle palizzate in corten-s che si sono già rivestite in questi mesi di quella singolare patina "rugginosa" ,caratteristica protettiva della particolare lega metallica che le rende praticamente eterne e senza bisogno di manutenzione. Tutt'attorno, a mo' di picchetto d'onore, lo schieramenti di giovani carpini che promettono a breve una più che adeguata e rinfrescante ombreggiatura.

Tutto bene dunque? Diciamo quasi. Perchè, e se lo chiedevano in parecchi oggi stante la notevole calura, non si è pensato ad installare anche una fontanella? Sarebbe stata la ciliegina su una relizzazione peraltro perfettamente riuscita. Domanda che giriamo ai diretti interessati . Assieme all'altra, che poi è un'accorato appello: perchè di quel povero carpino schiantato dal maltempo di maggio non se ne interessa alcuno? Eppure son passati a sfalciare, ora a montare l'area di sosta, ogni giorno girano uomini e mezzi diretti al Cerd ma di lui non frega nulla a nessuno a quanto pare. Certo che non è davvero un bel vedere, anzi piange il cuore per tanta colpevole ignavia, visto che venne più volte segnalato a chi, per contratto, dovrebbe provvedere. Lui, il carpino, novello Davide, ha rinseccato foglie e radicole e compattato il suo piccolo panetto di terra esposto ai raggi cocenti di un sole che lo sta provando pur di resistere con ogni forza residua al Golia dell'umana Ignavia. Ce la farà? Noi tifiamo per lui.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Grandinata a Santa Maria del Sile

  • Una trevigiana vince la prima selezione di Miss Venice Beach 2019 a Jesolo

  • "Come sciacalli senza cuore", romanzo ambientato a Castelfranco Veneto

  • Geco ritrovato a Preganziol

Torna su
TrevisoToday è in caricamento