La World Cup premia il migliore Tiramisù con i Pavesini

Noi vi diamo una ricetta, voi portate in concorso la vostra e sbizzarritevi con la fantasia

La ricetta del tiramisù con biscotti tipo pavesini è una versione simpatica, rapida, giovane e molto gustosa che non ha nulla da invidiare al gustosissimo tiramisù tradizionale preparato con i classici savoiardi. Un tiramisù che, proprio grazie alla presenza di biscotti che ben reggono l'inzuppo, possiamo consigliare anche a chi non ha dimestichezza con l'arte culinaria.

PREPARAZIONE

  • assicuratevi di tirar fuori dal frigo il Mascarpone circa 30 minuti prima della preparazione;
  • assicuratevi che le uova siano a temperatura ambiente prima di iniziare la preparazione.

1. Per preparare il tiramisù con biscotti tipo pavesini dovrete prima di tutto separare i tuorli dagli albumi.
separare i tuorli dagli albumi
2. Dopodiché, in una ciotola capiente andrete a lavorare con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice, bianco e spumoso.
sbattere con le fruste i tuorli
3. A questo punto prendete un'altra ciotola, metteteci il Mascarpone Santa Lucia Galbani e lavoratelo con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema omogenea e priva di grumi.
lavorare in una ciotola il mascarpone
4. Quindi, incorporate al mascarpone il composto di uova e zucchero (potete impiegare anche lo zucchero a velo) preparato in precedenza. Amalgamate bene il tutto.
unire al mascarpone le uova con lo zucchero
5. In una terrina a parte mettete gli albumi e montateli con un pizzico di sale a neve ben ferma (la fiocca montata dovrà risultare bella lucida).
montare a neve ben ferma gli albumi
6. A operazione conclusa, prendete una spatola e unite delicatamente i bianchi montati a neve con la crema di mascarpone preparata precedentemente unire alla crema gli albumi montati
7. Tenete la mousse da parte e dedicatevi a preparare il caffè. Una volta pronto, lasciatelo raffreddare e unitelo al Marsala e a due cucchiai d'acqua. Quindi versate questa bagna in un piatto fondo e inzuppateci velocemente i biscotti. A questo punto adagiate i biscotti imbevuti in una pirofila facendone uno strato.
bagnare i biscotti tipo pavesini nel caffè
8. Quindi stendete sopra la base di biscotti appena realizzata, una quantità generosa di crema al mascarpone sulla quale andrete a grattugiare il cioccolato fondente. Proseguite la realizzazione del tiramisù alternando uno strato di biscotti, uno di crema e le scaglie di cioccolato. Continuate fino a esaurimento degli ingredienti.
A operazione conclusa, coprite il vostro dolce al cucchiaio con un foglio di pellicola trasparente e mettetelo a compattare in frigorifero per un tempo di almeno 3 ore. Al momento di servirlo spolverizzate il dessert con il cacao amaro.
decorare con il cioccolato il tiramisù con i biscotti tipo pavesini
VARIANTI:
Il tiramisù è un dolce classico della tradizione pasticcera italiana. Un dessert al cucchiaio diffuso in tutta Italia, che viene realizzato a strati, messo a riposare in frigo e servito fresco. Per farlo s'impiegano i biscotti savoiardi, ma si possono utilizzare anche i biscotti tipo pavesini e basi come il pan di Spagna.

In verità, esistono per la ricetta del tiramisù varianti infinite, capaci di andare incontro a tutte le esigenze e alle ispirazioni più fantasiose. Ad esempio, in mancanza di mascarpone potete preparare un delizioso ripieno a base di ricotta e zucchero; se invece preferite la versione senza uova mescolate il mascarpone alla panna montata e otterrete un composto altrettanto cremoso e sodo.

In alternativa alla crema al mascarpone, le farciture per il tiramisù possono essere realizzare in tanti altri modi diversi. Per una crema dal sapore più leggero utilizzate lo yogurt insieme alla panna montata, se amate la frutta invece potete farcire il tiramisù con una morbida crema pasticcera, mentre i più golosi potranno preferire la crema di nocciole o la crema al burro e cioccolato.

Quella che non può mancare però è la spolverata di cacao finale, che con la sua leggerezza regala sempre un tocco in più.

Sono disponibili per la preparazione del tiramisù vari gusti anche molto originali: c'è quello alle fragole e quello alle mele, la variante con la bagna al whisky e quella con rum e banana, il tiramisù con gli amaretti e quello con la meringa al limone. Insomma, così tante rivisitazioni che permettono di servire un tiramisù sempre nuovo e niente affatto banale.

Non solo frutta, liquori o agrumi. Un'altra versione sfiziosa del dolce simbolo della pasticceria italiana è quella del tiramisù ai frutti di bosco, perfetto da presentare in piccole dosi mono porzioni al posto del solito stampo rettangolare.

I biscotti tipo pavesini sono più piccoli e più bassi dei savoiardi, ed è proprio la dimensione ridotta a conferire al tiramisù una consistenza molto più cremosa e una delicatezza indescrivibile.

Pavesini e Tiramisù World Cup

Una nuova sfida attende quest’anno i concorrenti della Tiramisù World Cup, la gara più golosa dell’anno, che si svolgerà in centro a Treviso dal 30 ottobre al 1° novembre. Alla migliore ricetta realizzata con i Pavesini verrà assegnato un riconoscimento speciale. Il Gruppo Barilla ha proposto di istituire il “Premio Pavesini”, idea subito accolta con entusiasmo dai promotori della Tiramisù World Cup. «Mai come in questo tormentato 2020, abbiamo bisogno di vivere esperienze leggere e di lasciare libera la fantasia», spiega Andrea Mattana Renon, vicepresidente della Tiramisù Academy. Il vincitore del “Premio Pavesini” diventerà di diritto uno dei finalisti della Ricetta Creativa che si disputerà il 1° novembre in centro a Treviso.

«Pavesini è uno spuntino per ogni momento della giornata, ma è anche un alleato perfetto per dare sfogo alla creatività in cucina. Grazie alle caratteristiche organolettiche del biscotto Pavesini, il tiramisù che lo vede protagonista è un dolce che non solo può essere realizzato e servito in poco tempo, ma che permette anche di stupire grazie alla golosità degli abbinamenti, mantenendo però, nel risultato, la leggerezza unica dei Pavesini».

Un giudice d’eccezione, lo chef di Academia Barilla Marcello Zaccaria, valuterà tutti i tiramisù in gara che utilizzano i Pavesini e ne decreterà il migliore. Per fare ciò si atterrà a rigorosi parametri di valutazione. Oltre ai 5 criteri che vengono seguiti dai giudici per tutti i tiramisù in gara (esecuzione tecnica, presentazione estetica, intensità gustativa, equilibrio del piatto, sapidità e armonia), lo chef di Academia Barilla terrà conto di un sesto criterio: armonia del gusto e percezione di leggerezza. Questo criterio valuta l’armonia del tiramisù considerando l’equilibrio tra la piacevolezza del sapore e la percezione di leggerezza. La percezione di leggerezza è data in particolare dalla tecnica di preparazione, dalla struttura e dalla consistenza degli ingredienti, dalla presentazione e dall’aspetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il concorrente della ricetta creativa che realizzerà il migliore tiramisù con i Pavesini vincerà un esclusivo corso di pasticceria per 4 persone con uno chef di Academia Barilla, centro d’eccellenza di Barilla per la promozione della cultura gastronomica italiana, a Parma e un soggiorno (due camere doppie) in un hotel di prima categoria (https://tiramisuworldcup.com/premio-pavesini/). Il corso proposto al vincitore della categoria Creativa Pavesini è stato concepito in modo personalizzato per un’intera giornata, al fine di offrire un’esperienza unica e formativa, proponendo ricette tradizionali della pasticceria italiana o moderne rivisitazioni con degustazione finale delle preparazioni. Al termine dell’attività ciascun partecipante riceverà un attestato di partecipazione e una dispensa con le ricette proposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento