menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo aver viaggiato per il mondo Tommy apre il suo bar

Ha lavorato in bar famosi, a Disneyland, nelle navi da crociera, ora il barista giramondo si è fermato e ha aperto il suo locale

Ci vuole coraggio e Tommaso ce l'ha. Dopo aver girato il mondo ed essere approdato in vari locali, Tommy Favaro ha deciso di fermarsi e partire con la sua nuova attività nel paese di famiglia, a Villorba. Diplomato all'istituto alberghiero di Treviso come barista gastronomo ora ha 32 anni, il suo obbiettivo è sempre stato di lavorare nel mondo della ristorazione per aprire un giorno un posto tutto suo.
Ha cercato di imparare, così è andato a formarsi nel prestigioso caffe Pedrocchi di Padova, tra i migliori bar italiani.
Ma l'Italia gli stava stretta, c'era altro da vedere: così è andato in America nel ristorante di Disney World, in un hotel a Courmayeur e poi si è imbarcato in navi da crociera in sud America. 
Ma anche i viaggiatori ad un certo punto si fermano e tornato a Treviso lo assumono al BHR hotel e poi in centro città al Corder.
Finito il lockdown capisce che il momento è ora e dopo aver parlato con i genitori ha intrapreso la carriera imprenditoriale.  

Così 15 giorni fa ha aperto il Tommy's bar dietro al municipio di Villorba. Come tutti i bar centrali è diventato il punto di riferimento dei giovani per l'aperitivo. Si è fatto conoscere per gli ottimi cichetti sempre freschi, con baccalà e polenta, polenta pancetta funghi e mozzarella, sopressa e funghi e poi tramezzini, panini caldi con affettato o porchetta, fantastici taglieri con formaggio e verdurine in agrodolce. Avendo lavorato in molti bar internazionali è in grado di servire i cocktail più fantasiosi e i vini migliori.

Chi passa per la piazza lo conosce per la colazione o la pausa pranzo dove oltre a cose semplici e buone da mangiare, non manca mai un bel sorriso. 

"Con la mia proposta vorrei riportare, finito questo periodo di restrizioni, un po di vita e giovani in questa zona, essendo una piazza molto grande con un bel parcheggio servita da diverse linee di autobus e con la statale pontebbana davanti."  spiega Tommy.

FB_IMG_1603486066041-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento