Venerdì, 24 Settembre 2021
Alto Trevigiano Servizi

Pannelli fotovoltaici e attenzione alla cura del verde

L'ampliamento del polo logistico di Montebelluna è all'insegna del green

Sarà tutto all’insegna del “green” il progetto per l’ampliamento del Polo logistico di via Ferraris a Montebelluna.
Il piano, che prevede la costruzione di un nuovo fabbricato a uso autorimessa, servizi e spogliatoi, la predisposizione per la realizzazione di pensiline per posteggi auto coperti e di un piazzale esterno per deposito materiali (con annessa viabilità interna), comprende, infatti, anche l’installazione di pannelli fotovoltaici, nonché un’attenzione particolare al verde dell’area e la piantumazione di alberi e arbusti.

I lavori potrebbero iniziare già entro fine anno e andranno a completare quanto già è stato fatto in un sito aziendale particolarmente strategico.
Inaugurato nel 2017 nella zona industriale di Montebelluna, lungo la Feltrina, il polo di via Ferraris è stato collocato nelle vicinanze del futuro casello di Montebelluna est della Pedemontana Veneta, così da consentire una razionalizzazione degli approvvigionamenti e facilitare il rapporto con i fornitori.
L’edificio esistente è già stato realizzato in un’ottica ecosostenibile: si tratta, infatti, di una struttura totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico, dal momento che è stato installato un impianto fotovoltaico dalla capacità di ulteriori 35 KW rispetto all’esistente.

Ora, con il progetto di ampliamento, la strada intrapresa in questo senso dall’azienda continua.
Il piano prevede la costruzione di un nuovo fabbricato a uso autorimessa a due piani, servizi e spogliatoi, la predisposizione per la realizzazione di pensiline per posteggi auto coperti e un piazzale esterno per deposito materiali (con annessa viabilità) in un’area già di proprietà di Ats della superficie totale di 6.488 metri quadri complessivi.
Saranno installati ulteriori pannelli fotovoltaici a servizio dell’edificio e sulla sua copertura, con l’obiettivo di contenere i consumi energetici per il riscaldamento, l’illuminazione, il condizionamento e il raffrescamento degli ambienti e per la ricarica dei mezzi ad alimentazione elettrica aziendali. Nell’area verranno anche piantati alberi e arbusti con funzione di mitigazione ambientale e paesaggistica.

polo_logistico_montebelluna-2

“Il polo logistico di via Ferraris rappresenta un sito cruciale per la nostra azienda – commenta il presidente di Ats, Fabio Vettori – La gestione delle aree strategiche per l’attività della società sono sempre pensate in un’ottica di sostenibilità ambientale. A Farra di Soligo, infatti, l’anno passato, abbiamo provveduto ad acquistare e recuperare un capannone dismesso per il nuovo polo logistico in area nordest, così da non consumare ulteriore suolo. Così a Montebelluna abbiamo deciso di adottare tutti i provvedimenti necessari per ridurre il più possibile l’impatto ambientale dell’ampliamento che avverrà tutto in area di proprietà Ats”.


L’inizio dei lavori è previsto già per la fine del 2021 e la durata sarà di circa un anno. L’investimento ammonta a quasi 1 milione 400 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pannelli fotovoltaici e attenzione alla cura del verde

TrevisoToday è in caricamento