Fondo acqua per te, un aiuto economico in caso di perdite idriche occulte

ATS ha attivo un utile servizio in soccorso di chi deve sostenere spese eccessive e improvvise

È attivo anche nel territorio del servizio idrico integrato di Ats il “Fondo acqua per te”. Obiettivo dell’iniziativa: consentire agli utenti che si trovino a dover sostenere oneri di bollette con consumi d’acqua eccezionali, dovuti a perdite occulte, di far fronte a tali maggiori importi attraverso il riconoscimento di un abbuono. Il Fondo è attivo dal primo gennaio 2020 e l’adesione è volontaria. Pagando una quota annuale minima assicurativa (6 euro per l’uso domestico, 10 euro per gli usi non domestici e 16 euro per gli usi antincendio) si potrà accedere a tale aiuto che riguarda anche i maggiori consumi addebitati per il servizio di fognatura e per il servizio di depurazione. Per gli utenti iscritti al servizio Bolletta Web il primo anno di adesione al Fondo è gratuito.

L’iniziativa è stata istituita dal Consiglio di Bacino che governa l’A.T.O. “Veneto Orientale” in cui Alto Trevigiano Servizi è gestore del Servizio idrico integrato, in collaborazione con le principali associazioni dei consumatori. Le modalità di accesso al “Fondo acqua per te” sono contenute nel regolamento approvato dal Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”. Si può inoltrare la richiesta di adesione al fondo registrandosi allo Sportello online Ats o Ats App. In alternativa è possibile la compilazione del modulo cartaceo, da inviare via posta elettronica certificata (azienda@ats-pec.it), via fax (0423-292929), via posta tradizionale (indirizzo Altro Trevigiano Servizi S.r.l. – Via Schiavonesca Priula, 86 – 31044 Montebelluna TV) o tramite la consegna diretta ad uno degli sportelli di Alto Trevigiano Servizi.

Si ricorda, infine che la perdita nell’impianto privato dell’utente, per essere riconosciuta come occulta, deve avere alcune caratteristiche. Deve verificarsi a valle del contatore, in una parte della rete interna non in vista e non rilevabile esternamente in modo diretto e palese; non deve essere riconducibile a imperizia o negligenza o al mancato rispetto degli obblighi derivanti dal rapporto di fornitura; non deve essere dovuta alla rottura o cattivo funzionamento di apparecchiature varie.  

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Fondo acqua per te, un aiuto economico in caso di perdite idriche occulte

  • Al via il progetto di ricerca perdite nel centro storico di Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento