Adotta il verde cittadino

Adottata con delibera della Giunta Comunale n° 315 del 3 dicembre 2013, l'iniziativa vuole portare i cittadini, le associazioni, società ed imprese ad impegnarsi gratuitamente ed in prima persona nella cura e manutenzione del verde pubblico

Il verde cittadino è di tutti, a disposizione di tutti e tutti, quindi, devono averne rispetto e cura. Specialmente in un comune come quello di Treviso che ha un estensione di aree verdi di tutto rispetto: queste si estendono complessivamente su circa 1,5 milioni di metri quadrati ed è pertanto di tutta evidenza il grande valore che assume un tale patrimonio verde e l’importanza delle funzioni di tutela ambientale che esso svolge in ambito urbano. Parliamo della mitigazione dell’inquinamento atmosferico ed acustico, della difesa dei suoli dall’impermeabilizzazione e il sostegno della biodiversità.

Senza dimenticare le funzioni paesaggistiche, di miglioramento dell’estetica e dell’immagine della città, nonché ricreative, sportive e di didattica naturalistica. Con obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa importante tematica, l’amministrazione comunale trevigiana ha dato il via all’iniziativa di sensibilizzazione ambientale “Adotta il verde cittadino”.
 

Adottata con delibera della Giunta Comunale n° 315 del 3 dicembre 2013, l'iniziativa vuole portare i cittadini, le associazioni, società ed imprese ad impegnarsi gratuitamente ed in prima persona nella cura e manutenzione del verde pubblico come ad esempio l’area verde adiacente il proprio condominio o le aree verdi del proprio quartiere, nonché le rotonde e le aree di rappresentanza insistenti nelle aree più transitate della città e le fioriere presenti in piazze e vie cittadine.

Tutti, quindi, possono aderire. Per comunicare la propria disponibilità ad adottare un'area verde bisogna fare una richiesta da consegnare, in carta semplice, direttamente al Servizio Verde Urbano.
 

L’accordo con il Comune può avere la durata minima di un anno o massima di cinque anni. Al termine del contratto sarà possibile ripresentare la domanda di adozione. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TrevisoToday è in caricamento