lavoro

Come si diventa Category Manager, responsabile prodotti dall'acquisto alla vendita

Un lavoro nuovo, sempre più richiesto e di grande responsabilità. Scopriamo tutto sul Category Manager, competenze e guadagno mensile

Il lavoro cambia, nascono nuove esigenze e nuove figure professionali. Dopo avervi parlato del broadband architect, oggi vi portiamo alla scoperta di un'altra professione altrettanto richiesta: il Category Manager.

Chi è il Category Manager?

Il Category Manager è il soggetto che ha sostituito il cosiddetto "buyer" nel settore del commercio. Si occupa di una certa categoria di prodotti dall'acquisto fino alla vendita e il suo obiettivo primario è quello di massimizzare le vendita, soddisfacendo il cliente.

Ma andiamo per ordine per comprendere meglio cosa fa il Category Manager e come intraprendere questa professione. Il Category Manager è un esperto di marketing che studia attentamente il consumatore, gusti, interessi, esigenze sempre inerenti alla categoria di prodotti di cui si occupa. Si preoccupa di esporre nel modo più efficace i prodotti, di studiare il prezzo più conveniente, quali promozioni prendere in considerazione e quali sono i risultati di vendita ottenuti. Non solo: il Category Manager è anche colui che cura il cliente in modo da fargli sempre avere scorte di prodotti a disposizione. 

Sua è la responsabilità di seguire un prodotto in tutto il suo percorso, dall'acquisto alla vendita, andando a ricoprire il ruolo che prima era nelle mani di più persone in un'azienda.

Ma quali sono le caratteristiche che deve avere un bravo Category Manager? Scoprilo in questo articolo dedicato su adecco.it

Le competenze specifiche del Category Manager

Dopo avervi dato un'infarinatura generale su chi è il Category Manager entriamo nello specifico di questa nuova e richiesta professione. Sicuramente alla base di questo lavoro deve esserci una buona conosceza degli andamenti di mercato, dunque una laurea in materie economiche o statistiche. L'individuo che vuole intraprendere questa professione, deve avere dimestichezza con marketing e comunicazione, deve avere una bona padronanza dell'inglese e di altre lingue e una discreta conoscenza delle normative relative al mercato. Deve inoltre avere tutta una serie di competenze che riguardano la relazione con fornitori monopolistici e oligopolistici, sapendo affrontare e risolvere questioni con il fornitore. Deve avere ottime competenze tecniche ed essere sempre aggiornato su status fornitori, dislocazioni, evoluzioni tecnologiche, eccetera. Deve avere un approccio analitico ed essere sempre attento ai dettagli.

Valore aggiunto è, infine, la curiosità: più un Category Manager sarà curioso, più potrà applicare strategie vincenti per i suoi clienti.

Quanto guadagna il Category Manager?

Il Category Manager, guadagna in media 32.500 euro all’anno, circa 16,70 euro all’ora. Una posizione junior può iniziare con 22 mila euro all’anno, mentre chi matura più esperienza nel corso degli anni arriva a maturare anche 53.750 euro all’anno.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TrevisoToday è in caricamento