Sabato, 25 Settembre 2021
Savno servizi

Alla scoperta di Savno, l'azienda per lo smaltimento rifiuti in 44 comuni della provincia di Treviso

Dal 2002 gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti servendo 305.000 abitanti in un territorio che si estende dalla montagna alla bassa pianura

La Provincia di Treviso presenta un territorio eterogeneo dove sono presenti zone di bassa pianura, colline e montagne. Ci sono aree fortemente agricole e scarsamente abitate, zone fortemente industrializzate, centri storici, nuclei commerciali-direzionali densamente popolati. Tutti questi luoghi hanno bisogno di un servizio efficiente di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Nell’area trevigiana opera la Savno Srl che gestisce il servizio integrato dei rifiuti solidi urbani per 44 comuni della Provincia di Treviso, operando su di un territorio che si estende per oltre 1000 km² e comprende circa 305.000 abitanti corrispondenti a 120.000 utenze.

Savno, la mission e gli obiettivi

Nata nel 2002 Savno, Servizi Ambientali Veneto Nord Orientale, è riuscita a superare in breve tempo le difficoltà logistiche che da sempre hanno caratterizzato l’area in cui opera, svolgendo i servizi ambientali puntando alla qualità dei servizi e all’ottimizzazione dei costi.

Lo ha fatto portando avanti gli obiettivi della sua mission, riuscendo a progettare, organizzare e gestire i fondamentali servizi pubblici d’igiene urbana, lavorando sempre in collaborazione con le amministrazioni comunali, sensibilizzando i cittadini ad una corretta condotta ambientale finalizzata alla salvaguardia del territorio.

Grazie a sistemi e tecnologie all’avanguardia, che rispettano le normative vigenti, Savno provvede ad una gestione efficace ed efficiente dei rifiuti urbani e assimilati. La strategia scelta dalla Savno è quella della differenziazione puntuale dei rifiuti. In questo modo riesce a ridurre la quantità di rifiuti da smaltire e migliora la qualità e il recupero delle frazioni riciclabili.

La sede Savno rappresenta pienamente la filosofia dell’azienda. Si tratta di un eco-edificio innovativo costruito impiegando materiali riciclati. Gli esempi vanno dalle strutture portanti costruite con doppio telaio in acciaio, materiale riciclato e riciclabile all’infinito, all’impiego di sughero riciclato per l’isolamento dei pavimenti.

L'isolamento termo-acustico è stato realizzato con speciali fogli in poliestere riciclato dal recupero di bottiglie provenienti dalla raccolta differenziata. Si tratta di una fibra di poliestere altamente fono e termoisolante, termolegata e quindi priva di resine leganti e colle, autoestinguente senza la produzione di fumi tossici in caso di incendio. Mentre gli infissi delle finestre e delle porte sono in alluminio, materiale riciclato e riciclabile.

La Savno, inoltre, è molto attenta:

  • alla valutazione degli aspetti ambientali, di salute e sicurezza dei lavoratori connessi alle attività di gestione dei rifiuti e all'adozione di sistemi idonei a garantire un’adeguata tutela del territorio;
  • alla prevenzione della produzione di rifiuti e al rispetto del territorio attraverso campagne informative rivolte alla popolazione;
  • ai trattamenti di riciclo o recupero energetico per la quasi totalità dei rifiuti raccolti;
  • alla certificazione LCA del ciclo di raccolta dei rifiuti ottenuta dal Consorzio di Igiene del Territorio – CIT;
  • all’utilizzo razionale dell’energia, delle risorse naturali e dei materiali;
  • al continuo miglioramento dei servizi con l’obiettivo della piena soddisfazione dell’utenza;
  • al miglioramento dell’informazione che porta l’utenza a differenziare in maniera responsabile;
  • al sostegno di iniziative con finalità sociale.

Savno persegue inoltre gli obiettivi di miglioramento della sicurezza e salute dei lavoratori, mettendo a disposizione risorse umane, strumentali ed economiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla scoperta di Savno, l'azienda per lo smaltimento rifiuti in 44 comuni della provincia di Treviso

TrevisoToday è in caricamento