menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Troi dei Cimbri

Il Troi dei Cimbri

La 13^ edizione del Fregona Trail Fest 2016 si rinnova e propone quattro tracciati

Il 9 e 10 luglio tra Fregona e il Cansiglio si corrono il Pizzoc Trail (21,7 km), il Troi dei Cimbri (45 km), l'Antico Troi degli Sciamani (80 km) e per i più piccoli il Mini Trail (2,2 km). Invertiti i sensi di percorrenza dei tracciati, inseriti nuovi tratti e ideata una gara per i bambini. Il Pizzoc Trail entra nel circuito UISP ed è prova del Criterium Nazionale Trail 2016

FREGONA Mancano due mesi al Fregona Trail Fest 2016, il trail running tra il Cansiglio e Fregona immerso in quella che è la seconda foresta più grande d’Italia. Il 10 luglio da Fregona prenderanno il via il Pizzoc Trail, il Troi dei Cimbri e l’Antico Troi degli Sciamani, mentre il 9 luglio in Cansiglio si terrà una nuova gara pensata per i più piccoli, il Mini Trail.

NOVITÀ 2016 - L’edizione 2016 si fa in quattro e si rinnova: invertiti i sensi di percorrenza dei tracciati e inseriti nuovi tratti. Inoltre il Pizzoc Trail entra nel circuito UISP – prova Criterium Nazionale Trail 2016. «Dal punto di vista tecnico – evidenzia Gianni De Polo, uno degli organizzatori della gara -, si tratta indubbiamente della riedizione più innovativa, visto che tutti e tre i tracciati (Pizzoc Trail, Troi dei Cimbri e Antico Troi degli Sciamani) sono stati invertiti come senso di marcia. E chi pratica questo sport sa bene che invertire i sentieri non è un cambio formale, ma sostanziale. Ciò che nelle 12 precedenti edizione era alle spalle, ora si troverà di fronte come panorama; quelle che erano salite, ora saranno discese e viceversa. Per l’Antico Troi degli Sciamani il cambio è ancor più radicale poiché il tratto di percorso che la maggior parte degli atleti affrontava di notte, tra la mezzanotte e le 5 del mattino, verrà ora percorso di giorno, e viceversa».

150 VOLONTARI ALLA REGIA - Nato come Ecomaratona dei Cimbri, il Fregona Trail Fest si conferma come la corsa in montagna in grado di emozionare e sorprendere per i suoi paesaggi e panorami unici. Alla regia dell’evento ci sono Comune di Fregona, Associazione Pro Loco di Fregona, Associazione Culturale Cimbri del Cansiglio e Scuola di Maratona Vittorio Veneto. Una gara su cui si lavora 12 mesi all’anno con un nocciolo di 10/12 appassionati e che coinvolge nelle fasi organizzative e operative a ridosso dell’evento ben 150 volontari. «In queste settimane andremo a monitorare i vari percorsi con crescente attenzione – spiegano gli organizzatori - e quest'anno ancor di più, perché la nevicata di metà marzo ha causato molti danni nel bosco, soprattutto con la caduta di molte cime di abeti che sono andate ad ostruire il sentiero in alcune parti del tracciato: sistemeremo tutto per il 10 luglio».

ANTICO TROI DEGLI SCIAMANI – Prova di trail running individuale sulla lunghezza di circa 80 km (80% sentiero, 18% sterrato e 2% asfalto) con 3.300 metri di dislivello positivo, è gara qualificante per l’Ultra Trail du Mont Blanc. Partirà alla mezzanotte del 9 luglio da Fregona, tempo massimo di percorrenza 19 ore e si toccherà un’altitudine massima di 1.780 metri. Sarà un viaggio nella foresta: il tracciato si snoda sulle pendici del monte Pizzoc e nel bosco del Cansiglio fino alla zona del Monte Cavallo. In breve: i primi 13 km in ascesa fino a Cadolten, poi 26 km di saliscendi fino alla misteriosa grotta dell’Ander de le Mate e poco dopo a Forcella Palantina sul gruppo del Monte Cavallo, il punto più alto della gara; da qui si scende alle località cimbre di Canaie e Campon, per risalire molto gradualmente sempre nel bosco ma con molteplici punti panoramici verso le Dolomiti bellunesi, al monte Pizzoc al km 66; infine la discesa a planare verso Fregona.

TROI DEI CIMBRI – Prova individuale di 45 km (80% sentiero, 17% sterrato e 3% asfalto) con dislivello positivo di 2.200 metri, toccherà un’altitudine massima di 1.550 metri. Partenza alle 7 da Fregona (tempo massimo 12 ore). Erede dell’Ecomaratona dei Cimbri, il tracciato è immerso nella foresta del Cansiglio e toccherà le pendici del Monte Pizzoc percorrendo dei sentieri mai calcati prima. In breve: i primi 10 km di salita fino a Cadolten, poi 25 km di saliscendi nel bosco per raggiungere il monte Pizzoc, ed infine 10 km di discesa fino all’arrivo, godendo di panorami mozzafiato verso la pianura ed in lontananza la laguna veneta.

PIZZOC TRAIL – Sulla distanza di 21,7 km (90% sentiero, 7% sterrato e 3% asfalto), e un dislivello positivo di 1.590 metri, la gara partirà alle 8 da Fregona (tempo massimo 8 ore). Quasi interamente su single track, metà gara in salita fino al monte Pizzoc e metà in discesa, offrirà agli atleti panorami incantevoli. Quest’anno è prova Criterium Nazionale Trail 2016 della Uisp.

MINI TRAIL – L’edizione 2016 del Fregona Trail Fest apre ai bambini e a loro dedica, sabato 9 luglio, un trail di 2,2 km (su sentieri e asfalto) con un dislivello di 60 metri che partirà alle 15 in località Vallorch (Pian Cansiglio) presso il Centro Educativo Ambientale. Non una competizione, ma un’occasione per i bambini dai 5 ai 10 anni per avvicinarsi a questo sport immerso nella natura. A ciascun partecipante al termine verrà consegnata una medaglia in legno di faggio del Cansiglio.

ISCRIZIONI – Sono già oltre 100 le iscrizioni ad oggi, e si punta a quota 500. Ci si può iscrivere online (www.fregonatrailfest.it), via e-mail (iscrizioni@fregonatrailfest.it), mezzo fax (+39 01782736865) o presso i punti di iscrizione (Unico Sport a San Vendemiano, Nacci Sport a Vittorio Veneto, Ufficio Iat a Vittorio Veneto, Pro Loco di Fregona a Fregona).

antico troi degli sciamani-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento