Sport

Colpo internazionale per la Came Dosson: arriva Ale Palomeque

Il laterale offensivo giunge nella Marca dopo un'annata nel campionato ungherese. Il giocatore ha fatto parte della Nazionale spagnola U20

Palomeque in azione

CASIER La Came Dosson è orgogliosa di ufficializzare il quinto ingaggio per la prossima stagione 2015/2016: il laterale offensivo Alejandro Palomeque Bolaños "Palomeque". Il giovane laterale offensivo nato a Madrid il 20/07/1990 entrerà alla corte di Mr. Rocha e andrà a completare la batteria di laterali a disposizione di Mr. Rocha appena rinforzata con gli arrivi di Rosso e Vinicius oltre ai già riconfermati della rosa.

Palomeque vanta nel suo curriculum la permanenza nel giro delle giovanili della nazionale spagnola fino all’Under 20. Con le giovanili di club ha conquistato un quarto di finale in coppa di Spagna (Santiago de Compostela 2010) e 2 coppe di Spagna giovanili (Cádiz 2008 y Melilla 2009). Il madrileno conta già di una notevole esperienza nella prima divisione spagnola dove ha giocato per il Real Cartagena, per il Caja Segovia e il Santiago Futsal. Infine nell’ultima stagione mette a curriculum una importante esperienza internazionale nella prima divisione ungherese nella squadra magiara più titolata dell’ultimo biennio: il Raba ETO FC.

Sarà il tuo primo anno in un campionato italiano? Cosa ne pensi e che cosa conosci della CAME Dosson? Palomeque: “Il motivo per il quale ho firmato con la Came Dosson è perché desideravo moltissimo giocare nel campionato italiano di futsal che assieme a quello spagnolo rappresenta il meglio per un professionista di questo sport. La Came è il miglior posto per me e spero di poter aiutare la squadra a scalare il campionato fino ai massimi vertici. Ringrazio i dirigenti della società per questa nuova avventura e cercherò di dare il mio meglio per la squadra. Sarà un anno strepitoso.”

Che tipo di giocatore sei? In quale posizione ti senti meglio? Palomeque: “Posso adattarmi a qualsiasi stile di gioco e questa è la cosa più importante. Il giocatore dipende dal gioco. Soprattutto mi sento bene in posizione offensiva, ma senza abbandonare la fase di chiusura. Dove l'allenatore mi dirà di giocare lo farò al meglio delle mie potenzialità.”

Puoi raccontarci un po’ della tua carriera? Palomeque: “Anche se sono ancora giovane ho giocato su molte squadre di prima divisione, e ovunque ho imparato un sacco di cose. I ricordi più belli sono di due anni in Caja Segovia dove abbiamo giocato la semifinale play-off contro l'FC Barcelona e lottato fino alla fine. Tutto quello che ho imparato nel corso degli anni, spero di poterlo dimostrare qui.”

Che cosa significa per te Futsal? Palomeque: “Il futsal è il mio lavoro e la mia vita. Ecco perché cerco di dare sempre il 100%. In ogni allenamento cerco di dare il massimo di me stesso. Amo quello che faccio e mi rende felice.”

Massima soddisfazione in casa Came per aver centrato l’ultimo obiettivo per aprire un nuovo ciclo. Il Presidente Zanetti commenta così: “Sono felicissimo dell’arrivo di Alejandro in Came Dosson. Aprirci a giocatori giovani e di esperienza internazionale non potrà far altro che arricchire lo spogliatoio per formare un gruppo di professionisti con la mentalità vincente. Adesso starà al giocatore mettersi in mostra e a Mr. Rocha amalgamare il tutto al meglio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo internazionale per la Came Dosson: arriva Ale Palomeque

TrevisoToday è in caricamento